“Prenotare le vacanze estive? Io aspetterei, farei più last minute quest’anno”. Lo ha dichiarato il direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Azienda ospedaliera di Padova, Andrea Crisanti, all’Adnkronos Salute.“Vale sempre la pena essere ottimisti. Ma come sarà questa estate dipende da quante persone riusciamo a vaccinare contro il Covid“, ha aggiunto, frenando sulla possibilità per gli italiani di trascorrere normalmente le prossime vacanze estive.

Il virologo non si espone su eventuali previsioni. “Non si possono davvero fare”, ha dichiarato. “Se io andrò in vacanza? Sì, certo che mi prenderò una vacanza ma sulla base di come vanno le cose e guardando a cosa prevedono le misure”. E con queste parole sembra togliere ogni possibilità di poter programmare in anticipo una o due settimane al mare o in montagna. Alla domanda se almeno il sole e il caldo potranno migliorare la situazione contagi, il docente è stato perentorio: “Mica ho tanta fiducia nel clima, sinceramente. È sicuramente vero che può ridurre la trasmissione, ma non posso dire al cento per cento. E si può capire se si pensa che lo scorso anno il clima mite ha mandato comunque Israele in lockdown”.

Crisanti si è detto ottimista invece per quanto riguarda la campagna vaccinale in corso e in particolare sulle vaccinazioni anche in farmacia. “Perché no? Ci può aiutare. Non so cos’altro potrebbe contribuire a velocizzare. Dico solo: lasciamo lavorare il nostro commissario Francesco Paolo Figliuolo”.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

TAG:
Andrea Crisanti estate 2021 vacanze

ultimo aggiornamento: 31-03-2021


Viaggi, quarantena di 5 giorni e tampone anche per chi rientra dai Paesi Ue: firmata l’ordinanza

‘Le bimbe di Benno Neumair’, quando le donne si innamorano di un assassino