Speranza ha firmato l’ordinanza che sarà in vigore fino al 6 aprile. Per Bonaccini “un’assurda anomalia” la possibilità di andare fuori dall’Italia

Firmata l’ordinanza

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che dispone tampone in partenza, quarantena di 5 giorni e ulteriore tampone negativo al termine del suddetto periodo di isolamento. Questo varrà, ed è proprio qui la novità, anche per arrivi e rientri dai Paesi dell’Unione europea. La quarantena era già prevista per tutti i Paesi extra Ue. L’ordinanza sarà in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e fino al 6 aprile, il giorno dopo Pasquetta.

Chi rientra (o arriva) nel nostro Paese dovrà comunicare il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio. In seguito sottoporsi al periodo di quarantena (a prescindere dall’esito del test effettuato prima della partenza) fatti salvi motivi di necessità e urgenza.

In mattinata Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, aveva scritto su Facebook:

“Non si possono incontrare i propri cari, magari a pochi chilometri di distanza, ma è possibile prendere un aereo e farne migliaia per svago? Un controsenso che penalizza anche tutti gli operatori turistici e gli albergatori che da tanti mesi sono alle prese con forti perdite economiche. Spero si faccia presto chiarezza su questa assurda anomalia”.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

 

TAG:
quarantena rientro Italia viaggi coronavirus viaggi covid

ultimo aggiornamento: 30-03-2021


Shock a “Chi l’ha visto”. Segnalata una ragazza russa che cerca la madre in una tv identica a Piera Maggio. E’ Denise Pipitone? VIDEO

“Le vacanze estive? Aspettate a prenotare”: Crisanti frena gli entusiasmi in vista dell’estate