Bufera sul social Facebook dopo che nei giorni scorsi è stato aperto un gruppo chiamato ‘Le bimbe di Benno Neumair’

Mentre tutta Italia segue dispiaciuta ed indignata le varie notizie sulla morte dei coniugi Neumair, ferocemente uccisi dal figlio Benno, c’è anche una parte d’Italia, fortunatamente per ora minima, che a ‘scimmiottamento’ del gruppo Facebook ‘Le bimbe di Conte‘, ha creato e sta seguendo, il gruppo ‘Le bimbe di Benno Neumair‘.

Che Giuseppe Conte, nostro politico affascinante, abbia una lunga schiera di ammiratrici, ci sta! Ma che Benno, seppur obiettivamente ‘in forma’, abbia delle donne che lo bramano dopo che ha strangolato a sangue freddo il padre e la madre, appare una cosa di cattivo gusto. Di cattivo gusto si, ma non così strana. Non è la prima volta infatti, che le donne perdono la testa per ragazzi che hanno sterminato la famiglia (vedi Pietro Maso).

La psicologia spiega alcuni ‘moventi emotivi‘ capaci di innescare l’attrazione nei confronti di questi soggetti. Le donne che che si innamorano degli assassini, addirittura a volte dei serial killer, giustificano il loro comportamento in modi diversi: alcune credono di poter cambiare un uomo crudele e potente; altre sostengono di “vedere” il ragazzo che una volta fu l’omicida e cercano di “crescerlo” in modo sano; infine altre ancora sperano di condividere la fama ed i riflettori che si sono concentrati sull’assassino. C’è anche la fantasia sul “fidanzato perfetto”: la donna di un ergastolano può sapere sempre dove si trova e avere la garanzia che stia pensando a lei. Inoltre non subentra la noia della vita sotto lo stesso tetto.

Attrazione per il potere dunque, ma anche fama e popolarità, il compito della redenzione e addirittura la sindrome della ‘Bella e la Bestia’. Sono molti gli assassini che si sono sposati in prigione, nonostante la condanna per crimini atroci. Oggi però l’occhio cade sul fatto che la pagina Facebook ‘Le bimbe di Benno Neumair’, che conta 670 iscritti, che stanno crescendo di ora in ora, non venga oscurata.

Di pessimo gusto anche la grafica realizzata in occasione della festa del papà, con la foto di Benno a petto nudo e la frase: “Auguri papà. Ti voglio un fiume di bene. Benno“.

Da precisare, che non solo le donne sono vittime di questa particolare forma di attrazione verso gli assassini, difatti si è sposata anche Erika De Nardo, che nel 2001, a Novi Ligure, assieme al suo ex fidanzatino, uccise la madre con 40 coltellate ed il fratellino Gianluca con oltre 57 coltellate.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: pagina Facebook


“Le vacanze estive? Aspettate a prenotare”: Crisanti frena gli entusiasmi in vista dell’estate

Elenoire Ferruzzi lotta contro il covid. L’amico dell’icona trans rivela: “Hanno detto alla famiglia di prepararsi al peggio”