La FIDAS Vaglio Basilicata festeggia oggi 20 anni: era sabato 11 novembre 2000 quando nel piccolo centro lucano fu fondata la Sezione Territoriale della Federazione Italiana Associazioni di Donatori di Sangue. Il primo gruppo di volontari aveva collaborato per qualche tempo con la sezione di Potenza. Una volta cresciuto il numero dei donatori del posto, era ormai giunto il momento di far nascere una nuova realtà associativa.

IL PRESENTE DELL’ASSOCIAZIONE

Dal seme piantato quel giorno da poche persone è nata la famiglia che oggi conta oltre 200 donatori, alcuni anche dei paesi limitrofi. In quattro lustri sono state raccolte oltre 2000 (quota superata nel corso dello scorso anno) unità di sangue intero ed emocomponenti in aferesi. Neppure l’emergenza sanitaria ha frenato nel corso del 2020 la solidarietà dei donatori. Al momento si stanno superando i numeri record fatti segnare nel 2019.

FIDAS Vaglio Basilicata
Foto: per gentile concessione di FIDAS Vaglio Basilicata (immagine pre – Covid)

A questi dati contribuiscono, in maniera sempre crescente, i giovani: tra i donatori ed i volontari aumenta la presenza anche di chi, in quel pomeriggio, lontano ormai due decenni, era in fasce oppure non era ancora nato. Gli under 30, infatti, sono oltre un quarto dei donatori attivi della sezione e sono rappresentati anche nel consiglio direttivo.

L’attuale situazione sanitaria ha cancellato i diversi eventi celebrativi in programma, ma non ha fermato le giornate straordinarie di donazione. Dallo scorso settembre, a Vaglio, queste si svolgono nel nuovo centro POIS. La struttura accreditata offre così la possibilità di incrementare il numero di occasioni per donare nel corso dell’anno solare. Nel recente passato, invece, si utilizzava l’autoemoteca.

FIDAS Vaglio Basilicata
Foto: per gentile concessione di FIDAS Vaglio Basilicata (immagine pre – Covid)

I PROGETTI

Da qualche anno alla sezione di Vaglio Basilicata si è unito anche il gruppo dei donatori di Trivigno, contribuendo così ad ampliare la famiglia dei volontari. Non è escluso che questo tipo di collaborazione possa essere imitato nel prossimo futuro con gruppi presenti in altre zone del circondario.

Prima di guardare al futuro, è d’obbligo però volgere il pensiero a chi ha contribuito nel corso di questi 20 anni alla crescita della sezione, a partire da chi l’ha guidata nel tempo, passando per chi ha teso il proprio braccio oltre 100 volte per aiutare il prossimo, fino ad arrivare a coloro che solo da poco si sono affacciati in questa stupenda avventura che è la solidarietà, senza dimenticare chi ne ha fatto parte ed ora non c’è più.

FIDAS Vaglio Basilicata
Foto: per gentile concessione di FIDAS Vaglio Basilicata (immagine pre – Covid)

IL FUTURO DELLA FIDAS VAGLIO BASILICATA

Il 2021, e più in generale il prossimo futuro, presenteranno nuove ed avvincenti sfide, da affrontare e vincere nell’epoca che sarà quella del post Coronavirus. Occorrerà incentivare sempre di più la programmazione, il ricambio generazionale dei volontari e la possibilità di effettuare la donazione di emocomponenti in aferesi.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Foto: per gentile concessione di FIDAS Vaglio Basilicata

TAG:
WBDD 2020

ultimo aggiornamento: 11-11-2020


Conflitto Armenia – Azerbaigian, il Nagorno-Karabakh è azero

SEAN CONNERY: le ceneri verranno sparse nella sua amata Scozia