Si chiama Francesco Barberini, ha 13 anni ed è un esperto di ornitologia e bird watching, il protagonista di quanto accaduto da Francesca Fialdini nel suo contenitore domenicale “Da noi a ruota libera”, trasmissione dedicata alle buone notizie, alle storie d’amore di successo, e alle donne più autorevoli e apprezzate in vari settori.

Il ragazzo era ospite assieme a Bruno Vespa, presente in studio per pubblicizzare il libro da poco pubblicato “Perché l’Italia amò Mussolini”, quando il conduttore di Porta a Porta ha incluso nella categoria uccelli i pipistrelli.

Il ragazzo, già nominato nel 2018 Alfiere della Repubblica Italiana per meriti scientifici e divulgativi dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, non ha esitato a correggerlo immediatamente: “sono mammiferi”, facendo scatenare il web su facili ironie e sul gran coraggio avuto per essersi reso protagonista di “lesa maestà”.

Intervistato dal Messaggero, Francesco, ha dichiarato: “Non ho pensato che stavo correggendo Vespa. Il mio lavoro è divulgare. I pipistrelli sono mammiferi e se sento dire che sono uccelli non posso tacere”.

Ed in merito al suo futuro: “Voglio continuare a fare quello che faccio ora. Essere scienziato sul campo è affascinante, ti porta a scoperte importanti. Divulgare è altrettanto utile. Noi divulgatori aiutiamo gli scienziati a far capire quello che è giusto la gente sappia. Ne parlavo con Piero Angela, al quale mi unisce la passione scientifica”.

 

 

 

Crediti Foto: opsitalia/instagram


Orrore in diretta, si uccide in videochiamata con la figlia di 6 anni: “Colpa di tua madre”

Classifica RADIO AIRPLAY Indipendenti Italiani, week 51. Diodato ai piedi della vetta, H.E.R. e Anna Tatangelo più su