Secondo le autorità cinesi rimane comunque una specie “vulnerabile”

I panda giganti non sono più a rischio estinzione. E’ quanto hanno stabilito le autorità cinesi, sottolineando che il numero di questi animali in natura è arrivato a 1.800. Resta comunque una specie “vulnerabile”, anche se le sue “condizioni di vita sono migliorate grazie agli sforzi di lunga durata per la loro conservazione, inclusa l’espansione dell’habitat“, spiega Cui Shuhong, dirigente del ministero dell’Ecologia e dell’Ambiente della Cina, come riportato dalla Bbc.

In realtà, l’Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn) aveva già rimosso fin dal 2016 i panda giganti dalla lista delle specie a rischio di estinzione, riclassificandoli appunto come “vulnerabili”. In quella occasione, tuttavia, Pechino aveva contestato la decisione, affermando che poteva indurre ad attenuare gli sforzi per la conservazione di questi animali.

 

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

 

 


Vaccino anti Covid, Pfizer si prepara a chiedere l’ok alle autorità farmaceutiche per la terza dose

Pekin Express passa a Sky: ecco dove si gira, i primi nomi e la data di messa in onda