Il premier Conte ha da poco parlato alla stampa fuori da Palazzo Chigi: “Finora la pandemia è stata gestita con rigore, coesione, partecipazione di tutti e senso di responsabilità. Se dismettiamo questa disponibilità a fare qualche sacrificio per il bene comune andremo in difficoltà“.

Riguardo le mascherine: “Come stabilito dal decreto legge approvato oggi dal Consiglio dei ministri, vanno portate sempre. Abbiamo introdotto una misura più rigorosa per questa fase: le mascherine d’ora in poi bisogna portarle con sé quando si esce di casa e indossarle in ogni caso a meno che non ci si trovi in una situazione di isolamento, ad esempio se si è da soli in campagna o in montagna. Per il resto la mascherina va non solo portata ma anche indossata”. Solo i bambini di età inferiore a 6 anni, chi svolge attività sportiva, chi ha ragioni di salute, persone con disabilità o che hanno difficoltà respiratorie, sono esentati dall’obbligo della mascherina all’aperto.

Il Premier si raccomanda che, nelle case private,se riceviamo amici e parenti usiamo la mascherina e manteniamo le distanze perché sono occasioni in cui più si diffonde il contagio”.

Le Regioni potranno adottare misure più restrittive ma saranno limitate nell’allentarle, a meno che non siano concordate con il ministro della Salute. Restano in vigore i protocolli per la sicurezza nei luoghi di lavoro perché la tutela della salute è al primo posto”.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: screenshot da video giuseppeconte_ufficiale/Instagram


Ligabue sbarca in libreria con “È andata così. Trent’anni come si deve”

António Guterres (Onu): il Covid ha incontrato sistemi sanitari inadeguati