António Guterres, segretario generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, ha invitato tutte le nazioni a trarre “dure lezioni” dalla pandemia di Covid-19, specialmente nell’ottica di considerare la possibilità, in realtà utopica nella sua forma assoluta, di costituire un sistema sanitario universale. tramite il documento da lui pubblicato Covid e copertura sanitaria universale il segretario generale, nonché ex Primo Ministro portoghese e Alto Commissario per i Rifugiati si è detto contrariato dalla correlazione tra le logiche finanziarie e il trattamento sanitario, sottolineando l’ingiustizia nei trattamenti differenziati in base ai paesi e alle zone dei paesi stessi.

La dura lezione portata dal virus è stata infatti che “la carenza di investimenti nella salute può avere un impatto devastante sulle società e sulle economie. Il virus infatti “ha dimostrato che copertura sanitaria universale, forti sistemi sanitari pubblici e preparazione alle emergenze sono essenziali per le comunità, per le economie, per tutti.

Secondo Guterres, una copertura sanitaria universale richiederebbe ai governi di investire maggiormente nei beni comuni per i servizi sanitari, oltre a spingerli a rendere i programmi di sanità pubblica inclusivi ed equi, senza barriere finanziarie o differenze intra- e inter statali. “Invito tutti ad aumentare gli investimenti nella copertura sanitaria universale e in sistemi sanitari più forti, iniziando immediatamente, ha concluso il segretario.

 

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Crediti Foto: LaPresse

 

TAG:
Coronavirus covid guterres Onu sistema sanitario ssn

ultimo aggiornamento: 08-10-2020


Giuseppe Conte, le dichiarazioni alla stampa fuori da Palazzo Chigi

Omicidio Willy, il presidente Mattarella conferisce la medaglia d’oro al valore civile al giovane ragazzo ucciso