All’indagine ha collaborato anche la Questura di Roma. Da anni l’uomo viveva a 200 chilometri dalla capitale di Santo Domingo con una donna e i suoi quattro figli

Era inserito nella lista Europol dei 19 “sex offender” più ricercati a livello internazionale.

E’ stato arrestato a Santo Domingo Luciano Scibilia, 74enne italiano condannato a 5 anni e due mesi di reclusione con l’accusa di violenza sessuale su minori. Si tratta dell’unico latitante italiano che si trovava inserito in questa lista degli orrori.

L’uomo violentava minorenni approfittando dell’amicizia che alcune ragazze avevano con la figlia della partner, abusando sessualmente di loro con la scusa di sottoporle a trattamenti terapeutici.

L’indagine è stata svolta dallo Scip (Servizio per la cooperazioneiInternazionale di polizia) in collaborazione con la Questura di Roma, e Scibilia è stato fermato venerdì nella Repubblica Dominicana a Samanà, località a 200 chilometri a nord dalla Capitale.

Il 74enne da anni viveva nella città con una donna del posto e i suoi quattro figli, tre bambine e un bimbo. Nonostante fosse ricercato, era rimasto attivo su Facebook e percepiva regolarmente la pensione tramite una donna che provvedeva a ritirarla a Roma a suo nome e a inviargli il denaro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
Europol Luciano Scibilia sex offender violenza sessuale su minori

ultimo aggiornamento: 19-04-2021


Tiziano Ferro, potremo vederlo in concerto solo tra due anni: l’annuncio col “cuore spezzato”

Coronavirus, Greta Thunberg dona 100 mila Euro all’Oms per i vaccini dei Paesi poveri