Lo ha ucciso una tragica fatalità. Non sembra ci siano dubbi sulla morte di Manuel Godov, 33 anni, originario di Trento e residente a Marco di Rovereto, in provincia di Trento.

Il giovane ha perso la vita per dissanguamento, e sulla sua morte ha senz’altro inciso il fatto che abitasse da solo.

Quando dopo ore di assenza i vicini hanno lanciato l’allarme e i vigili del fuoco sono intervenuti, infatti, hanno trovato Manuel privo di vita a terra in un sago di sangue, morto dissanguato presumibilmente dopo molti minuti di agonia.

A causare le ferite che hanno causato la morte, una portafinestra infranta, dove il giovane si è ovviamente ferito.

Il fatto che nessuno fosse in casa, e che Manuel non fosse in grado dopo l’incidente di chiedere aiuto, ha portato il 33enne al tragico decesso.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: shutterstock


Bimbo morso da ragno velenosissimo, scuole chiuse per sicurezza

GFVip7, Alfonso Signorini: “Apriamo al mondo dei social. I vipponi saranno svelati in diretta”. Pamela Prati concorrente ufficiale