Alla base del gesto ci potrebbe essere il fatto che la coppia si stava per separare

Ennesima tragedia famigliare, questa volta avvenuta a Castel Sant’Elia (nel Viterbese), dove un uomo di 65 anni ha ucciso la moglie 57enne con un colpo di fucile.

Dopo l’omicidio, avvenuto all’esterno della casa, l’uomo ha deciso di togliersi la vita con lo stesso fucile, e lo ha fatto davanti agli occhi della figlia.

Il dramma è avvenuto sabato verso le 20, quando Ciriaco Pigliaru, ex allevatore di origini sarde, ha preso il fucile e ha sparato alla moglie.

A dare l’allarme è stata proprio la figlia che ha assistito in diretta al successivo suicidio del padre, e che poi causa lo shock è stata ricoverata in ospedale.

I due coniugi avevano due figlie, una di 27 anni e una di 31. Dopo un passato da allevatore, quattro anni fa Ciriaco Pigliaru e la moglie Anna Cupelloni avevano deciso di vendere l’azienda agricola e di aprire in paese una tabaccheria.

Alla base del gesto ci potrebbe essere il fatto che la coppia si stava per separare.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: archivio LaPresse


Rubano un cane e poi lo buttano dalla finestra di un condominio, il terribile passatempo di tre sadiche ragazzine

Coronavirus, il Cts annuncia nuove aperture per sport e spettacolo: aumenta la capienza per stadi, teatri e cinema