Un caso incredibile, concluso con una sentenza inevitabile: dieci anni ed otto mesi di reclusione per tentato omicidio.

Si è chiusa così la vicenda della mamma di Siracusa che nel marzo del 2019 si rese protagonista di un episodio di inaudita brutalità: salita a bordo dell’auto, imboccò una strada in discesa e si lanciò fuori dalla vettura in corsa con l’intento di fare schiantare il mezzo e uccidere i suoi due figli di tre anni e 18 mesi rimasti all’interno, ma i piccoli fortunatamente rimasero solo feriti.

La donna, ventiseienne, aveva perso un anno prima il marito e incassato 200 mila euro di assicurazione, e secondo la Procura di Siracusa avrebbe voluto intascare l’assicurazione anche legata alla morte di figli.

Il gup, giudicando con rito abbreviato, ha condannato la donna anche alll’interdizione perpetua dei pubblici uffici.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Foto: Foto Cecilia Fabiano/ LaPresse

TAG:
Procura di Siracusa tentato omicidio

ultimo aggiornamento: 21-10-2020


Scuola, da oggi scattano le misure del nuovo Dpcm: ecco cosa succederà

Elisa rinuncia al compenso del suo ultimo tour e dona 230mila euro alla band e ai lavoratori della musica