L’aggressore è stato trovato riverso fuori da casa dei coniugi, in una pozza di sangue

Episodio di sconvolgente violenza avvenuto a Tongaat, a nord di Durban, in Sudafrica.

Un tentativo di stupro si è concluso con l’omicidio dello stupratore perpetrato dal marito che era intervenuto.

Secondo quanto diffuso dal Times Live e poi ripreso dal Sun, un uomo si è introdotto nell’abitazione di una coppia e ha aggredito una donna per abusare di lei. E’ a quel punto che la donna, al quinto mese di gravidanza, ha iniziato a gridare e chiedere aiuto, e in suo soccorso è arrivato il marito che era in casa con lei.

L’uomo ha afferrato un machete e colpito l’aggressore alla testa e alla braccia, uccidendolo per dissanguamento.

Lo stupratore all’arrivo della polizia era fuori dall’abitazione, riverso in una pozza di sangue. La polizia sudafricana ha aperto un’inchiesta per far luce sull’esatta dinamica dell’accaduto, e intanto ha tratto in arresto il marito della donna per omicidio.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: archivio LaPresse-Foto Alessandro Pone

TAG:
aggressore machete omicidio stupro Sudafrica Tongaat violenza sessuale

ultimo aggiornamento: 14-05-2021


Scialpi, la playlist per i 59 anni del divo che ha anticipato le mode

LIVE “L’Isola dei Famosi 2021”, puntata del 14 maggio: Emanuela è l’eliminata di questa sera. Isolde diventa la prima Super Leader. Andrea, Ignazio e Roberto in nomination