E’ stato tratto in arresto Carlo Mosca, primario del Pronto soccorso dell’ospedale di Montichiari (Brescia).

L’accusa, come riporta TgCom24, è pesantissima: avrebbe indotto la morte di due pazienti Covid, di 51 e 80 anni. In particolare il primario Mosca avrebbe intenzionalmente somministrato a pazienti affetti da coronavirus farmaci anestetici e bloccanti neuromuscolari causandone la morte.

Gli episodi fanno riferimento al periodo di marzo 2020, in uno dei momenti più difficili dunque per i sanitari, con gli ospedali sull’orlo del collasso. In pratica dalle indagini è stato riscontrato un repentino e inspiegabile aggravamento delle condizioni di salute, ed è emerso dalle autopsie di tre corpi riesumati che ai pazienti sarebbero stati somministrati medicinali idonei a provocare una letale depressione respiratoria.

Per scongiurare il pericolo di reiterazione dei reati e di inquinamento probatorio si è scelto di porre il primario agli arresti domiciliari.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Foto Cecilia Fabiano/LaPresse

TAG:
ospedale di Montichiari primario primario Carlo Mosca

ultimo aggiornamento: 25-01-2021


Festival di Sanremo. Mannoia, Elisa, Sangiorgi e Vanoni i super ospiti della gara

Sanremo 2021. Spoiler! Ecco i nomi delle 10 vallette di Amadeus: da Miriam Leone alla moglie Giovanna Civitillo