Aveva perso il lavoro il ventinovenne Aiko Siancunco, il filippino che ha ucciso i suoi due bambini di 3 e 1 anno e poi ha tentato di uccidersi. L’uomo dopo la perdita del lavoro era entrato in conflitto con la famiglia di origine e con la moglie 23enne che il giorno della Vigilia di Natale ha deciso di togliersi la vita per la disperazione.

Il giorno di Natale, a Manila nelle Filippine, Aiko che soffre di depressione, non ha superato la morte della moglie ed ha ucciso i suoi due figli impiccandoli e poi ha tentato di uccidersi a sua volta impiccandosi, ma la corda si è spezzata e lui è rimasto l’unico sopravvissuto di questa tragedia familiare.

Si indaga anche sulla morte della moglie per capire se l’uomo sia coinvolto in qualche modo.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

TAG:
Aiko Siancunco Bambini impiccato ucciso

ultimo aggiornamento: 27-12-2020


La vera storia del serial killer Richard Ramirez, a gennaio nella docuserie Tv Netflix (VIDEO)

Varese, sequestrata e violentata per tutta notte, si salva grazie ad un sms