Si è pronunciata confermando l’ergastolo per Gaia Russo e l’ex compagno Nicolas Musi la Corte d’Assise d’Appello di Torino.

I due sono stati considerati colpevoli di aver brutalmente ucciso di botte il piccolo Leonardo, il bambino di quasi due anni morto il 23 maggio 2019 a Novara a causa delle percosse subite.

legali della difesa avevano chiesto di rivalutare le prove e puntavano all’assoluzione degli imputati. Gaia chiedeva il proscioglimento sostenendo di essere stata vittima di violenze psicologiche e di amare suo figlio, mentre Nicolas ha continuato a negare di avere a che fare con l’orrendo pestaggio mortale.

Secondo la ricostruzione dei giudici fatta nel maggio 2019, fu invece proprio Nicolas Musi ad uccidere il piccolo, con la madre che aveva dato il suo contributo morale nell’omicidio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Mosca, domani Putin firmerà per l’annessione dei territori ucraini alla Russia

Palermo, madre e figlia controllano con telecamera che la sorellina dorma bene, ma vedono qualcosa di terribile, la corsa verso casa e l’arresto del padre