Il corpo era in avanzato stato di decomposizione, segno che il delitto è stato commesso da tempo

E’ stata ritrovata uccisa e fatta e pezzi, avvolta nel celophane e poi messa nella vasca da bagno.

E’ l’orrenda fine di Lucia Cipriano, 84 anni, pensionata di Melzo, in provincia di Milano.

A far trovare la donna è stata la figlia minore delle tre, che non aveva notizia della madre da troppo tempo. Alle richieste fatte alla sorella Rosa su dove fosse la madre, la risposta era: si trova in una Rsa. Dopo qualche tempo, però, la figlia minore non ha più creduto a questa tesi, e ha voluto raggiungere di persona la casa della madre nei giorni scorsi, facendo l’orrenda scoperta.

Il cadavere, spiegano gli inquirenti, è stato trovato in avanzato stato di decomposizione, segno che il delitto va collocato tempo fa.

Il pm Elisa Calanducci ha subito sentito i parenti della donna, ed in particolare le tre figlie che non vivevano con lei. Forti sospetti si annidano al momento proprio sulla figlia Rosa che, pare un dato di fatto, ha mentito più volte alla sorella sullo stato della madre.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto Cecilia Fabiano/ LaPresse


Depeche Mode, addio a Andy Fletcher: morto il co-fondatore del gruppo

Latina, arrestati 3 esponenti della famiglia Casamonica per estorsione