Per un episodio dalle identiche dinamiche era già stato condannato nel 2009

E’ finito in carcere con l’accusa di violenza sessuale Omar Confalonieri, 48 anni, agente immobiliare nella città meneghina, con ufficio in via Montenapoleone.

L’uomo è accusato di aver narcotizzato una giovane coppia e aver abusato della donna durante un appuntamento per la compravendita di un box ai primi di ottobre.

La dinamica che hanno ricostruito gli inquirenti è agghiacciante. L’immobiliarista avrebbe infatti perseguito il suo orrendo scopo a dispetto anche della presenza della figlia di pochi mesi della giovane coppia.

Raggiunti i giovani coniugi a casa loro per valutare un box auto in vendita, l’uomo secondo chi indaga ha preso incosciente la coppia con un farmaco a base di benzodiazepine diluita in un drink, poi ha violentato per ore ragazza, con le telecamere di sorveglianza collocate nell’appartamento che avrebbero ripreso la violenza.

Confalonieri in caso di conferma del fatto sarebbe recidivo. Nel 2009 infatti era già stato condannato dal tribunale di Monza per violenza sessuale con lo stesso schema su una donna, una giovane collega di 18 anni stuprata in una zona agricola a Lentate sul Seveso, dopo averla resa incosciente anche in quel caso con dei sonniferi.

Nel primo interrogatorio Confalonieri ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere alle domande.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse


Ragazzino di 14 anni scopre e denuncia rete pedo-pornografica, vittime alcune sue coetanee

L’incredibile exploit del Nu Jazz londinese