Attualmente non c’è nessun fermo, ma le due figlie sono state iscritte nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio

Improvviso colpo di scena sulla vicenda di Laura Ziliani, 55 anni, scomparsa ormai da quasi due mesi.

Sono state iscritte nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio le due figlie, come riporta l’Ansa.

Laura Ziliani, ex agente di Polizia Locale, è scomparsa da Temù, nel bresciano, nei primi giorni di maggio, e l’8 maggio a dare l’allarme furono proprio le figlie.

La donna era uscita dalla sua casa di Temù per una passeggiata, ma senza fare più ritorno. Dalle prime ricerche era stato recuperato il suo cellulare, rimasto in garage.

Ora, appunto, la svolta, seguita al sequestro dell’abitazione in cui vive Ziliani, insieme a una delle figlie.

Attualmente non c’è nessun fermo, ma le due figlie sono state iscritte nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio. Le ricerche fino ad ora hanno portato al ritrovamento di una scarpa della donna.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: facebook

TAG:
Bresciano figlie accusate di matricidio madre scomparsa Temù

ultimo aggiornamento: 29-06-2021


Bologna, 15enne uccisa da un coetaneo: “Ho solo aiutato Chiara nel suo intento di farla finita”, ma le ferite non convincono gli inquirenti

Tale e Quale Show, ecco i nomi dei primi concorrenti: tra loro spiccano alcuni ex protagonisti del GFVip e una figlia d’arte che potrebbe eludere l’annoso “problema” del blackface