L’uomo è stato arrestato mentre si accingeva a consegnare la prima tranche della cifra pattuita

E’ stato sventato grazie alle indagini dei Carabinieri quello che sarebbe diventato un duplice omicidio.

Un uomo, impiegato originario della provincia di Parma ma da tempo residente in val di Magra, aveva offerto ad un sicario 30mila euro per uccidere moglie e suocera, chiedendo espressamente di fare “un lavoro pulito”.

Prima del pagamento, però, sono sbucati i carabinieri che hanno arrestato l’impiegato in flagranza di reato. Sarebbe stato lo stesso pregiudicato assoldato per il duplice femminicidio ad avvertire le forze dell’ordine e a farsi seguire nel giorno pattuito per la consegna della prima tranche da 10 mila euro. La seconda sarebbe poi stata corrisposta a lavoro eseguito.

Le indagini, come riporta TgCom24, sono iniziate una settimana fa. In primis, gli uomini dell’Arma hanno provveduto a mettere in sicurezza le due donne, una volta accertate le intenzioni dell’uomo.

E’ poi risultato dalle indagini che il progetto risaliva a tempo addietro ed aveva avuto un’accelerata proprio negli ultimi tempi. L’uomo è stato arrestato. Il movente sembra sia da ricercare a ragione strettamente economiche.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

TAG:
carabinieri duplice delitto impiegato Killer La Spezia moglie Sarzana suocera

ultimo aggiornamento: 13-12-2021


Indagine Qualità della Vita, è Trieste la città dove si vive meglio

LIVE GFVIP6. Puntata di Lunedì 13 Dicembre. Katia confessa: “Fuori da qui mi sposo”. Maria Monse’ eliminata. Delia a Soleil: “Ciao Bitch”. Alex viola il freeze e viene squalificato