Durante la conferenza stampa di ieri, il ministro della Salute francese Olivier Véran ha definito la situazione coronavirus a Parigi molto preoccupante“, aggiungendo che nelle ultime ore “sono state superate tutte le soglie di allerta”. Ha aggiunto il ministro: “questa tendenza è diventata così allarmante nelle ultime ore. Abbiamo deciso di attendere qualche giorno per vedere se si conferma. Se sarà così, lunedì Parigi e la banlieue diventeranno “zona di allerta massima”.

Vale a dire che da lunedì 5 ottobre potrebbero essere attivate anche nella zona di Parigi tutte le limitazioni già in vigore a Marsiglia, dove la situazione contagi delle ultime settimane ha obbligato le autorità a decretare la zona rossa, anche se il comune si è schierato con ristoratori e negozianti, che hanno iniziato a protestare continuando ad alzare le saracinesche anche nei giorni di stop.

Ieri sono stati 13.970 i nuovi casi registrati Cov-Sars-2 in Francia, con un tasso di positività al 7.3%. La Francia è purtroppo diventata nelle ultime settimane il fulcro – assieme alla Spagna, dove Madrid ha predisposto un lockdown parziale in tutta la città – della cosiddetta seconda ondata che sta colpendo l’Europa e molti paesi vicini, tra cui Israele – che una prima ondata vera e propria, di fatto, non l’aveva avuta.

Intanto in Germania la cancelliera Angela Merkel annuncia che la Germania, se non prenderà le dovute precauzioni, potrebbe trovarsi nella situazione francese ai primi di dicembre, contando addirittura 20.000 vittime giornaliere. Infatti, ha incontrato i ministri degli stati federati, con cui predisporre nuove misure nazionali.

 

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Crediti Foto: LaPresse

TAG:
Coronavirus cov-sars-2 covid Germania Macron Merkel parigi

ultimo aggiornamento: 02-10-2020


Donald Trump e la moglie Melania positivi al Coronavirus

XFactor 2020. Emma Marrone furiosa con un concorrente che le sbadiglia in faccia VIDEO