Il primo è stato il figlio, Ivan Busso, falconiere di 42 anni, morto il primo gennaio. Poi è toccato alla moglie Gina Smerghetto, che aveva 65 anni, una decina di giorni più tardi. E dopo altri tre giorni, si è spento anche Gianni Busso, 72 anni, il papà di Ivan e il marito di Gina.

E’ il tragico destino di una famiglia veneziana, cancellata dalla terra dal Covid.

A raccontare la storia della famiglia Busso è sta La Repubblica, che ha raccolto anche i pensieri degli amici più stretti. “L’unica consolazione – è quello che hanno riferito, distrutti dal dolore -, è pensare che ora sono tutti e tre insieme, in cielo”.

Ivan, sposato e con una bimba di due anni, si era sentito male a inizio dicembre. Febbre alta, tampone positivo, il ricovero al Covid Hospital di Dolo, prima nel reparto di medicina e poi in terapia intensiva, le condizioni che si aggravano e, complice un’ulteriore infezione, la morte il 1° gennaio.

Proprio mentre il figlio Ivan era ricoverato,  anche i genitori sono stati ricoverati, da subito in gravi condizioni, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Mestre, entrambi positivi al Covid.

La mamma si era ammalata circa una settimana dopo il figlio, ed è morta qualche ora prima del funerale di Ivan. Gianni Busso invece era ricoverato dallo scorso 11 dicembre.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto Fabrizio Corradetti/LaPresse

TAG:
Covid- 19 famiglia sterminata

ultimo aggiornamento: 21-01-2021


Faq del governo, ecco cosa si potrà fare sino al 5 marzo

Lombardia, Giuseppe Villani è il secondo firmatario della legge contro l’omotransfobia