Tornerà per gli studenti austriaci la didattica a distanza per i prossimi venti giorni, poi si faranno le valutazioni sulla situazione pandemica nel paese

Un incubo che ritorna. Come annunciato dal Cancellerie austriaco Schallenberg, scatta nel paese nostro confinante il lockdown totale per venti giorni, considerata “l’unica opzione per arginare il più possibile la quarta ondata di Covid che da settimane sta investendo il paese”.

In più, lo stesso Cancelliere ha annunciato che dall’1 febbraio del 2022 sarà imposto l’obbligo vaccinale alle persone che a quel giorno non avranno ricevuto alcuna dose di vaccino. Con questa disposizione, l’Austria diventa il primo paese dell’Unione Europea ad imporre ai suoi cittadini l’immunizzazione contro il Covid.

Riguardo ai prossimi 20 giorni, da lunedì resteranno chiuse le scuole e anche tutte le attività commerciali ritenute non essenziali. Tornerà, dunque, la didattica a distanza per gli studenti austriaci.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: archivio LaPresse


Gli ultimi istanti di Matias, la fuga giù dalle scale, ma poi da bravo bimbo torna indietro e si consegna al padre che lo uccide