Tra le misure al vaglio da inserire nel nuovo DPCM, per contenere i contagi da Coronavirus, il no alle feste, nozze solo tra intimi e la chiusura anticipata dei locali

Nuova stretta

No alle feste e ai party privati con più di 10 persone, irrobustire lo smart working, lockdown localizzati e la chiusura anticipata dei locali. Sono alcune delle misure che il governo studia per il nuovo DPCM, volto a contenere la diffusione dei contagi da Coronavirus.

Smart working

Uno dei punti principali, del nuovo DPCM che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte firmerà il prossimo giovedì, è rendere “quasi obbligatorio” il lavoro da remoto. Tra le motivazioni, che incentivano a puntare su questa misura, c’è la volontà di ridurre la presenza di persone negli uffici. Inoltre lo smart working “snellisce” la mole di gente a bordo dei trasporti pubblici.

No ai party

Altro punto, molto discusso, è quello delle feste. La movida sin da subito, dopo la fine del lockdown, è stata al centro di un forte dibattito politico, in quanto rea (secondo molti) di essere una delle cause principali della diffusione del contagio. Anche oggi è nel mirino del governo che vuole bloccare quelle pubbliche e limitare quelle private, con una soglia massima di 10 invitati. Lo stesso discorso vale per le cerimonie nuziali che saranno possibili solo tra pochi intimi.

Stop agli alcolici dopo le 22

Dato che multe e sanzioni non hanno fermato gli assembramenti fuori dai locali pubblici, un provvedimento che potrà essere inserito nel DPCM è quello di vietare, alle persone, di sostare fuori dagli esercizi. Potranno rimanere all’aperto solo i clienti seduti al tavolo (con il rispetto del distanziamento). L’esecutivo pensa, inoltre, di bandire la vendita di alcolici d’asporto dopo le 22, proprio per evitare il formarsi di assembramenti. Si valuta, infine, la chiusura anticipata di bar, pub e locali notturni.

Lockdown localizzati

Un’altra misura chiave ipotizzata, da considerare eventualmente come ultima soluzione per contenere i contagi, è quella dei lockdown localizzati, specialmente alla luce dell’ultimo monitoraggio del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore della Sanità.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

 

TAG:
Coronavirus DPCM 15 ottobre lockdown

ultimo aggiornamento: 10-10-2020


Roma: Tom Cruise all’Umberto I scorrazza fra i malati Covid

Cinema. “Il caso Pantani”