Il Decreto “Cura Italia” proroga  la scadenza della carta di identità e di altri certificati.

Tra le varie misure che mirano al sostegno di famiglie, lavoratori e imprese c’è infatti anche una revisione dei tempi di validità di alcuni atti e documenti e la sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi.

A confermare la nuova misura è il comunicato stampa diffuso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri al termine dei lavori sulle misure per arginare l’impatto economico del coronavirus.

Nello specifico le nuove scadenze si applicano a tre documenti.

  • documento di riconoscimento, ovvero ogni documento munito di fotografia del titolare e rilasciato, su supporto cartaceo, magnetico o informatico, da una pubblica amministrazione italiana o di altri Stati, che consente l’identificazione personale del titolare;
  • documento di identità
  • documento di identità elettronico, ovvero il documento analogo alla carta di identità elettronica rilasciato dal comune fino al compimento del quindicesimo anno di età.

La proroga ‘allungherà’ i termini per questi documenti fino al 31 agosto. Chi ha il documento in scadenza, insomma, non deve preoccuparsi, ma ricordarsi però del termine della fine di agosto. Il testo specifica anche che non è possibile utilizzare i documenti scaduti per l’espatrio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse

TAG:
carta d'identità Coronavirus Decreto Cura Italia proroga

ultimo aggiornamento: 17-03-2020


Rubrica. IN PUNTA DI LIBRO. Spoiler, non avete scuse per non rimanere in casa: esistono le serie tv

Piero Chiambretti ricoverato per coronavirus? In quarantena anche tutti gli ospiti di “CR 4 – La Repubblica Delle Donne”