E’ di poche ore fa la notizia, riportata da AdnKronos, che la casa farmaceutica americana Johnson & Johnson ha sospeso “temporaneamente” la sperimentazione del vaccino contro il Coronavirus al quale stava lavorando, a causa – si legge nel comunicato dell’azienda – di “eventi avversi” su un volontario “non spiegabili”. In un comunicato la casa farmaceutica americana ha spiegato che “la malattia del volontario sarà osservata e valutata”. Non viene tuttavia precisato se il partecipante alle fase 3 della sperimentazione si sia ammalato dopo aver assunto una dose del vaccino o un placebo.

Gli eventi avversi “sono una parte prevista di qualsiasi studio clinico, in particolare studi di grandi dimensioni”, ha spiegato l’azienda nel comunicato. “Sulla base del nostro forte impegno per la sicurezza, tutti gli studi clinici condotti dalle società farmaceutiche Janssen di Johnson & Johnson hanno linee guida pre specificate. Queste assicurano che i nostri studi possano essere sospesi se viene segnalato un evento avverso grave inaspettato (Sae) che potrebbe essere correlato a un vaccino o al farmaco in studio, quindi può esserci un’attenta revisione di tutte le informazioni mediche prima di decidere se riavviare lo studio”.

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

TAG:
Johnson & Johnson sperimentazione vaccino

ultimo aggiornamento: 13-10-2020


DDL Zan, la comunità LGBT scende in piazza contro l’omobitransfobia in tutta Italia

L’Italia chiude le frontiere a 17 paesi: ecco la ‘lista nera’ contenuta nel nuovo Dpcm firmato oggi