La Conferenza delle Regioni ha messo sul tavolo del governo alcune proposte ieri per aggiornare le misure anti Covid. Fra queste, il green pass obbligatorio per entrare nei ristoranti, ma solo dalla zona gialla, garantendo l’ingresso “libero” in zona bianca. L’obbligo dell’uso del patentino sanitario dovrà esserci inoltre per accedere a discoteche e grandi eventi. Altre ipotesi sono state avanzate sul fronte “colori”.

Le Regioni hanno chiesto anche di ridurre il numero delle zone, da 4 a 3. E ancora, riguardo all’assegnazione dei profili di rischio, le Regioni hanno chiesto di fissare a 150 tamponi ogni centomila abitanti il numero minimo di test da effettuare ogni giorno, considerare il numero dei vaccinati nelle Regioni. Per restare in zona bianca, inoltre, è stato proposto di non scendere al di sotto della soglia del 15% e 20% di occupazione massima dei posti letto – rispettivamente in terapia intensiva e nei reparti ordinari – per restare in zona bianca.

Sul fronte scuola, i governatori regionali chiedono di superare la didattica a distanza prevedendo “una forte raccomandazione alla vaccinazione per il personale scolastico e universitario, sia docente che tecnico-amministrativo”. E in caso di focolaio di “prevedere la prosecuzione dell’attività scolastica e universitaria in presenza per i soli soggetti in possesso della certificazione verde”. Tra le ipotesi in campo anche il prolungamento di altri tre mesi dello stato di emergenza.

 

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

 

 

 

 

TAG:
green pass Regioni ristorante

ultimo aggiornamento: 21-07-2021


Marocco, il giornalista Omar Radi condannato a 6 anni di carcere

Tragedia a Roma, ragazzina 14enne attraversa i binari e viene uccisa dal treno davanti agli amici