Viaggi in treno, vacanze in Romagna
Crediti Foto: Shutterstock.com

Viaggi in treno, nuove corse regionali per agevolare la mobilità dei viaggiatori. Per facilitare le operazioni di controllo, l’esibizione del biglietto potrà essere richiesta prima della salita

Novità

Nuove corse regionali per agevolare la mobilità dei viaggiatori, che scelgono il treno come mezzo di trasporto, nelle loro vacanze in terra romagnola. “Trenitalia Tper” e “Regione Emilia Romagna” incrementano, dal primo agosto, il numero dei posti a sedere nelle carrozze per garantire viaggi confortevoli, nel rispetto delle norme anti-Covid, anche nelle giornate da “bollino rosso“. Inoltre, grazie alla nuova funzione dell’App Trenitalia, è possibile conoscere, in tempo reale, il numero dei sedili disponibili a bordo. L’acquisto del biglietto è consentito fino a esaurimento posti. La sala operativa monitoria costantemente i treni, con particolare attenzione al numero dei passeggeri sul mezzo o in attesa di salire nelle stazioni. Per garantire una corretta occupazione dei “regionali”, oggi più che mai è necessario posizionare eventuali bagagli negli appositi spazi. Per facilitare le operazioni di controllo del titolo di viaggio, potrà essere richiesto di esibire il biglietto anche prima della salita.

Nuovi regionali

I Regionali 1759 (Milano-Rimini) delle 7.20 e 11535 (Piacenza–Ancona) delle 9.49 raddoppiano. Il sabato, i due treni saranno supportati da convogli gemelli con identiche fermate e partenze a pochi minuti di distanza (1200 posti complessivi). Sempre nello stesso giorno, nelle stazioni di Milano, Piacenza e Bologna, saranno complessivamente cinque convogli e otto pullman, i mezzi pronti a supportare l’offerta di viaggio verso il capoluogo emiliano e la Riviera. Un convoglio e 10 pullman saranno invece dislocati nelle stazioni di Piacenza, Rimini, Ravenna e Cervia, per supportare i rientri della domenica pomeriggio. La domenica poi, passeranno da 269 a 460 i posti a sedere su 4 importanti collegamenti tra Bologna e Milano (grazie ai treni a doppio piano). Potenziata anche l’assistenza clienti. Con l’entrata in vigore dell’orario estivo, lo scorso 14 giugno, sono 26 il sabato e 24 la domenica, i “treni straordinari” che si sono progressivamente aggiunti all’offerta ordinaria, per un totale di 30 mila posti aggiuntivi. Il potenziamento dell’offerta riguarda in particolare i collegamenti per la Riviera della fascia mattutina, da Bologna in media un treno ogni 15 minuti.

Romagna Line

26 collegamenti nel fine settimana (24 da lunedì a venerdì) fra il capoluogo emiliano e Ravenna (via Rimini), per raggiungere senza cambi le spiagge di Rimini Viserba, Rimini Torre Pedrera, Igea Marina, Bellaria, Gatteo a mare, Cesenatico, Cervia, Milano Marittima e Lido di Classe/Lido di Savio. Oltre 12 mila posti ogni giorno e treni di ultima generazione, per raggiungere le stazioni ferroviarie a pochi passi dal mare.

Viaggiare in sicurezza

La salute delle persone sui treni è una priorità. “Trenitalia Tper” e la “Regione Emilia Romagna”, lavorano a stretto contatto per garantire un elevato numero di collegamenti nel rispetto delle norme anti-Coronavirus. Resta però fondamentale il senso civico e l’osservanza delle regole di viaggio. I treni regionali vengono sanificati ogni giorno. Le porte di salita e discesa sono state differenziate e una segnaletica (a terra) indirizza i passeggeri verso l’uscita più vicina.

Prezzi vantaggiosi

Non solo più treni, ma anche tariffe più convenienti. Con “Estate Insieme” si potrà viaggiare, per 4 fine settimana dalle 12 del venerdì alle 12 del lunedì, su tutti i mezzi regionali e senza limiti, a soli 49 €. “Estate Insieme” è disponibile anche in versione XL, valida per tutti i weekend, dell’estate, al prezzo di 149 euro.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com