Dal 1 novembre si potrà tornare a viaggiare nel Paese asiatico. Per il primo ministro Prayut non era giusto perdere “l’alta stagione” anche quest’anno

Riapre i confini la Thailandia

Dal primo novembre, dopo quasi due anni, la Thailandia riapre le frontiere ai turisti (vaccinati). Ad annunciarlo è stato, ieri mattina, il primo ministro del Paese asiatico: Prayut Chan-o-cha. In un discorso in tv, inoltre, quest’ultimo ha sottolineato che dal primo dicembre riapriranno anche i luoghi d’intrattenimento. Prayut ha fatto esplicito riferimento a Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Singapore e Australia, considerati Paesi sicuri per la bassa incidenza di diffusione Covid (in questo momento). La cerchia è allargata anche ai Paesi europei. La decisione è stata presa pensando, ovviamente, all’economia dello stato:

“Anche se non si possono escludere ripercussioni legate alla pandemia, so che tale decisione comporta dei rischi ed è quasi certo che il numero giornaliero di casi-Covid aumenterà una volta che inizieremo ad allentare le misure, ma seguiremo da vicino la situazione. Questa è alta stagione e non possiamo perdere l’opportunità” ha dichiarato.

Il governo in queste settimane sta avanzando con la campagna vaccinale per cercare di contenere, il più possibile, ogni rischio da contagio.

Segui OA Plus Viaggi su Instagram 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

TAG:
Thailandia Coronavirus Thailandia riapertura frontiere

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


Gli amici le regalano un weekend in centro benessere e Chiara viene rinvenuta cadavere nella piscina

Green Pass, dal 15 ottobre scatta l’obbligo al lavoro: ecco cosa cambierà