Seguici su

TV

The Voice Senior: le pagelle della prima puntata: Lisa commuove tutti, livello altissimo

The Voice Senior, scopriamo le pagelle della prima puntata. La storia di Lisa Manosperti commuove il pubblico, scelta sbagliata per Clara Serina!

Pubblicato

il

Pagelle The Voice Senior OA Plus. In foto Antonella Clerici e Loredana Bertè
In foto Antonella Clerici (sx) e Loredana Bertè (dx). Grafica a cura di Andrea Butera

The Voice Senior, le pagelle della prima puntata. La terza edizione di The Voice Senior è partita ufficialmente ieri, venerdì 13 gennaio, con l’ormai solito e acclarato successo di pubblico. Lo show infatti è stato visto dalla bellezza di 3.8 milioni di telespettatori, pari al 23,3% di share. Numeri molto importanti per un format letteralmente rinato in questa versione dove vengono raccontati con eleganza e sobrietà delle storie emozionanti e difficili che, a differenza di altri contesti, sono sciorinate con quella giusta sobrietà capace di fare entrare in empatia il telespettatore.

La musica, a volte distrazione, altre volte vera ancora di salvezza, fa il resto, dando la possibilità ai cantanti di potersi veramente liberare, bloccando il tempo e togliendo ogni tipo di orpello possibile. Un fattore praticamente opposto alla versione classica dello show che, come ci ricorderemo, vive proprio della potenza catalizzatrice dell’orpello stesso, spesso però facendo il giro su se stesso e divenendo sterile.

THE VOICE SENIOR: LE PAGELLE DELLA PRIMA PUNTATA

Antonella Clerici 10

Come accennato poc’anzi, The Voice Senior è davvero l’unico format in cui le grandi storie, spesso molto difficili, dei concorrenti trovano un senso e danno la quadra al tutto. In questo contesto Clerici riesce a dare il meglio di sé, presentando in punta di piedi e lavorando magistralmente di sottrazione, unendo i puntini e costruendo piano piano tutti i pezzi del puzzle. Garbata, attenta e soprattutto delicata nei momenti che contano. La conduttrice perfetta.

TEAM LOREDANA BERTÈ

Lisa Manosperti 9

È lei, senza dubbio, il grande piatto forte della serata. La sua storia è una delle più impegnative dal punto di vista emozionale. Lisa ha infatti perso un figlio, ed è stata proprio la musica a farla rialzare. Si lancia, davanti a Loredana Bertè, in un’interpretazione de “Almeno tu nell’universo” da brividi, dando senso a ogni singola parola del testo e soprattutto non cercando la componente imitativa (errore che fanno in molti, anche i più giovani); canta, senza retorica, con il cuore in mano. Alla fine lacrime per tutti.

Stefano Peli 8

Ma quanto è bella “Chiamami ancora amore” di Roberto Vecchioni, pezzo troppo spesso dimenticato che ha trionfato al Festival di Sanremo oramai più di dieci anni fa? A ricordarci della maestosità del brano ci ha pensato Stefano Peli, ex atleta professionista, affrontandola da cantautore, con dinamica e buona declamazione. Scommettiamo più di un euro che questo Signore, nella vita, qualche canzone di suo pugno l’abbia scritta. Troppa naturalezza. Bravissimo.

Diego Vilar 7

Che attitude! Incredibile, gioca con una “Purple Rain” di Prince interpretata con sobrietà e, seppur con un approccio vecchio stampo, non annoia e si butta anche in qualche variazione. Coraggioso e preciso.

TEAM GIGI D’ALESSIO

Annalisa Beretta 7

Forse la vera essenza di The Voice Senior riassunta in una sola concorrente (non a caso è stata inserita all’inizio). Si tratta di una deliziosa Maestra delle elementari che, nel corso della sua vita, ha cantato solo a scuola. Interpreta “Amor mio” di Mina con una grande canna e un controllo del pezzo impressionante. Notevole.

Marco Rancati 7+

Sessantacinque anni??? Questo concorrente ha chiaramente conquistato in un batter d’occhio il popolo del web in quanto, in barba all’età, dimostra davvero molti anni in meno (e somiglia anche un po’ a Den Harrow), almeno quindici. L’imprinting è leggermente barocco; ma il suo controllo, soprattutto nelle note più alte, è preciso, potente ed espressionista. In uno show come questo brilla più che mai.

Tatiana Paggini

Non è mai troppo tardi per iniziare a cantare. Tatiana Paggini ha iniziato a cinquant’anni. Dopo dieci annate, dunque a sessanta, convince i giudici con una “Riderà” di Little Tony simile nell’impostazione a una ipotetica versione di Gianna Nannini. Molto gradevole.

TEAM CLEMENTINO 

Gabriele e Lauro 6

Una bella storia di condivisione e di amicizia per questi due concorrenti, entrambi scampati da un brutto male. La loro interpretazione de “Mrs Robison” si lascia ascoltare facendo trasparire tutta la loro gioia e la loro serenità sul palcoscenico.

TEAM RICCHI E POVERI

Laura Triesto 7-

Personaggio a dir poco incredibile. Si tratta di una medium sensitiva, professione chiaramente curiosa. Propone una vera e propria chicca, ovvero “Senza un briciolo di testa” di Marcella Bella. Malgrado alcune parti da rivedere riesce a far trasparire tutta la sua personalità attraverso un timbro ornato da più interessanti sfumature.

Luciano Capurro 6

Si tratta di un nipote d’arte. Lo Zio, Giovanni Capurro, ha scritto “O sole mio“, brano che propone davanti ai giudici facendo perno sulla sua cassa di risonanza naturale e su un uso della cavità quasi tenorile. Molto classico ma manda in tilt il pubblico.

Sergio Mortoni 7+

Scelta inusuale, in quanto opta per un recente brano di Mengoni dall’approccio soul, ovvero “Anche un uomo“. Ciò che colpisce è il timbro, molto sottile e soprattutto riconoscibile che potrebbe colpire nelle prossime cover.

Amelia Milella 6+

Yes Sis! Un po’ di soul nella casa, non eccessivamente dinamico ma comunque coinvolgente, gioioso e grintoso.

CONCORRENTI NON SCELTI

Clara Serina 6

Noooooooooooooooo! Questo è stato il colpo basso della serata. La cantante celebre per aver cantato la sigla originale di Lady Oscar non convince i quattro giudici con una cover de “Garota de Ipanema“, forse considerata dai coach eccessivamente piatta! Peccato, la sensazione è che abbia sbagliato pezzo!

Paolo Tarantini 6

Arriva forse troppo tardi in scaletta per essere scelto, malgrado un bel groove e un’interpretazione allegra e scanzonata de “Apri tutte le porte“. Sarà per la prossima.

Leggi: Boomerissima, le pagelle della prima puntata

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Grafica di Andrea Butera

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

WEB TV

Pubblicità