“Sono iniziate le riprese di SUPERSEX. Alessandro Borghi sarà Rocco Siffredi nella serie liberamente ispirata alla sua vita: dall’infanzia, al titolo di Re del porno. Insieme a lui Jasmine Trinca e Adriano Giannini. In arrivo nel 2023, solo su Netflix”, è quanto l’account ufficiale ha poche ora fa twittato sull’uscita della nuova serie tv italiana che racconterà la vita della porno star abruzzese.

Rocco Siffredi, pseudonimo di Rocco Antonio Tano (Ortona, 4 maggio 1964), è anche personaggio televisivo, ex modello e regista pornografico. Il suo pseudonimo si ispira a Roch Siffredi, il protagonista del film gangster Borsalino (1970), interpretato da Alain Delon. Rocco Siffredi è tra i più noti sulla scena pornografica internazionale e occasionalmente interprete anche di film non porno, oltre che regista e produttore di film per adulti. Ha creato una propria casa di produzione con il nome di Rocco Siffredi Production.

La sua carriera di attore porno è iniziata nel 1984 e prosegue tuttora nonostante abbia dichiarato più volte di voler concludere la carriera, disattendendo e ritornando più volte sui suoi propositi. È sposato dal 1993 con l’ex collega ungherese Rozsa Tassi, incontrata lo stesso anno agli Hot d’or Cannes e dalla quale ha avuto due figli, nati rispettivamente nel 1996 e nel 1999. La famiglia vive stabilmente da oltre quindici anni a Budapest e Siffredi ha interpretato alcuni film con la moglie.

Questa serie arriva subito a ridosso di un’altra serie che sta dividendo l’opinione pubblica, ovvero, quella sulla vita di Wanna Marchi e Stefania Nobile e che sta riscuotendo grandi successi. Anche in questo caso, la percentuale  che possa essere un successo, è alta.

Crediti Foto Netflix Italia Twitter


Renato Zero contro gli elettori di Giorgia Meloni: «Votate la merda che siete»

E’ morto Bruno Arena dei Fichi d’India. Il comico aveva 65 anni