Con nuovo passo felino, dismessi i panni della Farfalla dagli acuti shock, con cui ha monopolizzato i riflettori Rai de “Il cantante mascherato”, Mietta è tornata a ri-connettersi con la sua sorella Tigre. Dalla Callas del pop alla Mina del sud, per lei è un attimo.

Una delle tante anime della Dea Daniela che compongono uno dei puzzle più magici e affascinanti della canzone italiana e che riescono a riempire le voragini autoriali della Tv di Stato di oggi, quella che, per essere competitiva, attinge a piene mani dal trash e dal kitsch delle reti Mediaset.

“Canzone Segreta”, il cosiddetto emotainment prodotto da Blu Yazmine per Rai 1 e il direttore Stefano Coletta, mescolando intrattenimento e sentimenti, ha provato dunque a trovare l’equilibrio giusto per tenere alto il filo dell’auditel senza cadere.

I piccoli cambi del format in corso d’opera non hanno portato a nulla di solido e ripercorribile. Nonostante lo show abbia vinto sempre la prima serata televisiva del venerdì sera contro le repliche di “Ciao Darwin” di Paolo Bonolis e anche la prima serata di martedì 20 aprile con lo speciale “Stasera Canzoni Segrete”, inedito solo per metà, il trend dello share che ha registrato è stato in costante decrescita: dal 19,34% al 13,50%.

Un’eventuale seconda edizione del programma tv, riadattamento del francese “La Chanson Secrète”, avrà dunque bisogno di ulteriori modifiche. La sua prima prova da conduttrice tv Serena Rossi (quotata da OaPlus alla co-conduzione di Sanremo 2022) la supera ampiamente, ma con riserva. L’empatia con gli ospiti è troppo ostentata, il protagonismo solista troppo fragile, la sua personalità troppo incerta e la sua conduzione troppo da scaletta.

Il momento sicuramente più “techetizzabile” dell’edizione è il passaggio della diva Mietta, alle ore 22 e 34, che al suo ingresso ha fatto impennare lo share del programma (dal 13% al 16%) firmando con la sua M il picco di share dell’intera prima serata televisiva. La cantante, attrice e icona gay fresca di appoggio al Ddl Zan si è impossessata del palco con tutta la sua bellezza scenica e potenza vocale, bucando lo schermo e regalandoci una versione di “Se telefonando” iconica.

Così come accadde prima a “Una storia da cantare”, dove provocò la standing ovation per la sua interpretazione di “Io e te da soli”, e dopo a “Il cantante mascherato”, dove lanciò acuti irriproducibili sulle note di “Mi sei scoppiato dentro il cuore”, la Tigre del ‘69 ha stupito tutti pescando dalla suprema “Minantologia”.

Il nuovo brano scelto per l’occasione è datato 1966 e porta la firma di Ennio Morricone (musica e arrangiamento) e di Ghigo De Chiara e Maurizio Costanzo (testo). Il fortunato vip a cui è stata riservata la canzone segreta è stato Adriano Panatta, ex di Loredana Bertè ed ex campione di tennis italiano. La stessa Mina – come ricordato attraverso un aneddoto – gli dedicò un articolo su un quotidiano sportivo.

Di seguito alcuni dei tantissimi tweet con cui il grande pubblico ha accolto l’esibizione a sorpresa di Mietta, artista popolare e a tutto tondo che meriterebbe uno show tutto suo per riportare il varietà televisivo allo splendore di un tempo.

QUI IL VIDEO DI MIETTA A “CANZONE SEGRETA” 

 

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

CREDITI FOTO: RAI PLAY


Chef Rubio contro Brumotti dopo l’aggressione subita: “Infame, poche te ne hanno date”. Ma lo chef ne ha anche per Giorgia Meloni e Dj Ringo

Eurovision Song Contest 2021, la Germania porta un brano contro ogni forma di odio