Secondo quanto riporta il PW Insider, per i medici i due colpi non avrebbero influito sul malore perché l’avversario li avrebbe dati in maniera soft. Sembra infatti sia stato un infarto la causa della morte di Principe Aereo, wrestler di soli 26 anni.

Il giovane stava disputando sabato sera un match sul ring in Messico, quando improvvisamente, si è accasciato e non ha più dato segni di vita. Secondo quanto reso noto dai media messicani, Principe Aereo sarebbe morto a seguito dell’arteria cerebrale media. Si tratta di una delle principali arterie del cervello ed è direttamente collegata alla carotide. Fornisce il sangue a diverse aree, che includono la maggior parte della superficie laterale dell’emisfero. L’occlusione di questa arteria spesso porta a infarti, ictus, afasia e paralisi.

Non è la prima volta che il wrestling messicano è teatro di tragedie, nel 2015 è morto Pedro Aguayo Ramírez, raggiunto da un calcio al collo sferrato da un avversario. Nel 2019 Silver King, collassato sul ring. Nel 2020 La Parka, ferito gravemente durante un incontro, è deceduto dopo alcune settimane.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Crediti Foto: principeaereo/instagram


Nations League 2021. Italia-Olanda 1-1, le OA Pagelle. Barella e F. De Jong superlativi, stecca Immobile

Coronavirus, controlli dei Nas in palestre e piscine di tutta Italia