Negli ultimi tempi, in Olanda, gli attacchi hacker sono aumentati spaventosamente, tanto che tre società olandesi di sicurezza informatica hanno lanciato l’allarme definendo la situazione una “crisi nazionale”.

Gli attacchi avvengono solitamente tramite ransomware, un tipo di virus che entra nel computer facilmente, perché apparentemente innocuo e invisibile a molti antivirus e firewall, e una volta installato nel computer cripta i dati immagazzinati nella memoria, chiedendo un riscatto per far tornare tutto come prima. Peccato che, naturalmente, nemmeno il riscatto sia assicurato.

Le tre società che hanno lanciato l’allarme hanno già lanciato la piattaforma No More Ransom, da cui è possibile scaricare i codici per decriptare i file danneggiati da numerosi attacchi ransomware. I colpiti, prima di considerare l’idea di pagare davvero un riscatto, dovrebbero fare un giro qui.

I cyber-attacchi su larga scala stanno aumentando negli ultimi anni in tutta Europa, passando dai 432 del 2019 ai 756 nel 2020. Basti pensare che anche i siti della Regione Lazio sono sotto attacco da alcuni giorni. Gli hacker sono entrati attraverso l’account di un dipendente in smart working, ed ora le indagini occupano Europol ed Fbi.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti imago: Shutterstock.com

TAG:
cyberattacco hacker

ultimo aggiornamento: 04-08-2021


Morte orrenda in un centro commerciale padovano: 32enne si arrampica sul traliccio e viene folgorato. Il suo corpo resta appeso ai fili

Amici 2021: fuori anche Anna Pettinelli! Al suo posto un ex allievo?