Il movimento #MeTooInceste è esploso in Francia in seguito alla pubblicazione del libro “La Familia Grande” di Camille Kouchner, figliastra del costituzionalista transalpino Olivier Duhamel, accusato dall’autrice di aver abusato del fratello gemello alla fine degli anni ’80, quando i due avevano 13 anni.

Nel giro di pochi giorni il Governo francese si è impegnato ad inasprire le leggi sullo stupro dei bambini. Il movimento che si è sviluppato e ha visto centinaia di vittime condividere racconti sugli abusi sessuali subiti all’interno delle loro famiglie con l’hashtag #MeTooInceste.

Con diversi messaggi su Twitter è intervenuto in prima persona il Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron: “Vite spezzate nel santuario di una camera da bambino. Infanzie rubate durante le vacanze in famiglia, o momenti che avrebbero dovuto essere innocenti e hanno portato al peggio. Non lasceremo più respiro agli aggressori”.

Continua Macron: “Dobbiamo adattare la nostra legge per proteggere meglio le vittime di incesto e di violenza sessuale. Ho chiesto ad Eric Dupont-Moretti (Ministro della Giustizi, ndr) e ad Adrien Taquet (segretario di Stato per i bambini e le famiglie, ndr) di condurre una consultazione che dovrebbe portare rapidamente a delle proposte“.

#METOOINCESTE – IL MESSAGGIO DI MACRON

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse

TAG:
Emmanuel Macron MeToo MeTooInceste

ultimo aggiornamento: 30-01-2021


Lo specchio di Venere: dall’ “Effetto Venere” all’Autoscatto d’effetto

Bruxelles: Disordini antirestrizioni in tutta Europa