La donna è stata ripetutamente violentata e la bimba maltrattata

Ad attirare l’attenzione degli agenti del reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale, le urla disperate di una donna e il pianto di una bambina.

Sono intervenuti così in un territorio isolato posto in prossimità di via Provinciale a Schiavonea, frazione Marittima del Comune di Corigliano Calabro (Cosenza). Davanti ai loro occhi, una scena raccapricciante: un extracomunitario di 43 anni stava violentando una giovane donna di 27 anni davanti alla figlioletta di soli 3 anni..

L’uomo è stato immediatamente fermato e tratto in arresto. Secondo il racconto della donna, l’uomo avrebbe abusato ripetutamente di lei dopo averla colpita alla testa con una pietra e trascinata in quella zona isolata.

L’uomo non si è fermato nemmeno dinanzi al pianto della piccola, anzi, secondo sempre il racconto della madre, l’ha colpita con uno schiaffo e gettata a terra.

L’uomo tradotto nel carcere ‘Rosetta Sisca’, dovrà rispondere del reato di violenza sessuale aggravata. Sono state sequestrate le telecamere presenti nella zona dove è avvenuto il fatto.

Madre e figlia sono state portate in ospedale ma la donna ha rifiutato il ricovero.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA

Crediti Foto: LaPresse

TAG:
bimba Extracomunitario violentata

ultimo aggiornamento: 23-08-2021


Torna l’incubo coprifuoco in alcuni comuni italiani

Orrore a Bologna, violenta bambina di appena 12 anni e la filma. Stupratore aggredito dai parenti della bimba e salvato dall’arrivo della polizia