Dopo 5 giorni di silenzio e senza mangiare, la piccola ha svelato la violenza ed è scattata la spedizione punitiva

Prima ha stuprato una bambina di 12 anni, poi è stato trascinato in strada dai parenti della vittima che stavano per linciarlo, ed è stato salvato dall’arrivo della polizia.

Orrore a Bologna, nel quartiere Pilastro, uno di quelli più a rischio del capoluogo felsineo.  Un italiano di 30 anni ha abusato di una bambina di 12, riprendendo anche lo stupro della piccola con il telefonino.

Lo stupro sarebbe avvenuto 5 giorni fa, e sarebbe stato scoperto causa lo stato di malessere crescente della bambina, che aveva smesso di mangiare ed era sempre più silenziosa. Alla fine la piccola, pressata dai genitori, confessa, ed è a quel punto che scatta la spedizione punitiva all’orco. Trascinato in strada, viene preso a calci e pugni che gli provocano un trauma cranico, e solo l’intervento della volante della Polizia lo salva, facendo emergere poi tutto l’orrore della vicenda.

La piccola è stata poi trasferita all’ospedale Sant’Orsola, lo stupratore in carcere alla Dozza.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
Bologna quartiere Pilastro stupro violenza sessuale su minore

ultimo aggiornamento: 23-08-2021


Ventisettenne violentata davanti a figlioletta di 3 anni da uno sconosciuto

Ventiseienne uccisa da colpi di pistola alla testa mentre passeggiava con amici sul lungomare