Seguici su

News

TV, Rai2. Fabio Fazio, dopo l’archiviazione del caso sullo stipendio e sui costi di CTCF: “Ovvio finale, intanto sono su Rai2 ed il mio contratto è stato rivisto”

Pubblicato

il

 

E’ un Fabio Fazio abbastanza polemico, quello che si legge stamattina su Twitter. Come ben ricordiamo, nel 2017, fu sollevata un’inchiesta sui compensi del presentatore (si parla di 2 milioni e 240mila euro annui), e sui costi di gestione di Che Tempo Che Fa, l’accusa era di “sospetto di danno erariale”. La Corte Dei Conti, però, si è pronunciata dichiarando il tutto regolare e che, addirittura, il programma è quello che costa la metà di tutti i programmi di intrattenimento della Rai.

Una bella soddisfazione per il presentatore ligure, che, però, con un po’ d’amaro in bocca, questa mattina, si è lasciato andare ad uno sfogo, attraverso il social:

“…e dopo un linciaggio durato anni, questo è l’ovvio finale: Che tempo che fa ha un costo puntata inferiore del “50% della media dei programmi di intrattenimento Rai”. Nel frattempo Che tempo che fa è su raidue, il mio contratto è stato rivisto e il danno di immagine subito è ormai subito.”

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS