E’ un Fabio Fazio abbastanza polemico, quello che si legge stamattina su Twitter. Come ben ricordiamo, nel 2017, fu sollevata un’inchiesta sui compensi del presentatore (si parla di 2 milioni e 240mila euro annui), e sui costi di gestione di Che Tempo Che Fa, l’accusa era di “sospetto di danno erariale”. La Corte Dei Conti, però, si è pronunciata dichiarando il tutto regolare e che, addirittura, il programma è quello che costa la metà di tutti i programmi di intrattenimento della Rai.

Una bella soddisfazione per il presentatore ligure, che, però, con un po’ d’amaro in bocca, questa mattina, si è lasciato andare ad uno sfogo, attraverso il social:

“…e dopo un linciaggio durato anni, questo è l’ovvio finale: Che tempo che fa ha un costo puntata inferiore del “50% della media dei programmi di intrattenimento Rai”. Nel frattempo Che tempo che fa è su raidue, il mio contratto è stato rivisto e il danno di immagine subito è ormai subito.”

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
che tempo che fa corte dei conti fabio fazio rai due rai uno Televisione

ultimo aggiornamento: 10-12-2019


TV, Musica. Loredana Bertè e la “rivalità” con Madonna, l’inedito aneddoto: «Me l’ha rubato!»

Recensioni. Perché riascoltare “Monster” dei R.E.M. è decisamente una buona idea