Non c’è Morgan senza polemica.  Colui che, in un’intervista concessa a Libero Quotidiano a gennaio scorso, aveva bocciato il programma Adrian, definendolo poco riuscito, ieri ha fatto la sua apparizione proprio lì, e non senza quasi rinnegare  quanto detto in precedenza. L’istrionico cantautore, seduto di fronte ad Adriano Celentano, si è lasciato andare, infatti, a queste esternazioni:

«Tu sei esistente, tu esisti, io posso toccarlo, posso toccare Celentano, pensavo che fossi un sogno, cioè, sei anche un sogno… Celentano c’è! È il rock, Celentano è il rock! Io sono nulla di fronte alla tua enorme carriera».

Ma, come si sa, Morgan, non riesce mai a tenere a freno i suoi pensieri fino in fondo, e nella prosecuzione dell’elogio è cascato in una piccola trappola da lui stesso causata con le eccessive leziosità, sminuendo, inavvertitamente, un altro collega, Gigi D’Alessio:

«Quello che dovresti fare tu non lo sto facendo io. Lo sta facendo Gigi D’Alessio, che è bravo, sì. Ma tu sei più bravo». Un chiaro riferimento a 20 anni che siamo italiani, il nuovo programma condotto da D’Alessio con Vanessa Incontrada che partirà su Raiuno il 29 novembre e al quale lo stesso cantante ha preso (anche) parte.

Inutile dire che le sue parole hanno creato reazioni immediate a casa, reazioni alle quali, Marco ha così risposto:

Ho già visto che purtroppo hanno strumentalizzato una battutina di nessun peso che ho fatto con Celentano citando Gigi D’Alessio e Ruggeri ma senza un minimo di critica o di accusa contro di loro. Quindi vorrei subito dire ai signori che scrivono titoloni di lasciar perdere, che io non ho nulla da rimproverare né all’uno né all’altro, anzi sono professionisti altissimi e generosi e fanno dei programmi musicali impeccabili e di grande qualità. Chi mi vuole mettere contro persone che stimo e con le quali ho confidenza a tal punto da potermi permettere un fare scherzoso non ha capito nulla di cosa vuol dire il rispetto. Che palle. Gigi ed Enrico siete grandissimi, vi stimo e vi voglio bene. Ora vediamo se riescono a strumentalizzare pure questo! Non si può mai stare tranquilli…

Insomma, Morgan, parla di strumentalizzazioni, ma, certo, di fronte all’italiano c’è poco da strumentalizzare; a noi, però, Morgan, piace così, polemico, dissacratore, ribelle…purché non si rinneghi, perché, a quel punto, non ci piacerebbe più.

 

https://www.instagram.com/p/B5bJe2pI9yO/

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


TV, TV8. Pamela Petrarolo da Non è la Rai agli “sconosciuti” di Guess My Age

Musica Italiana, Nuove Uscite. Ilaria “Pilar” Patassini: “Luna in Ariete” è l’album nato assieme a Tancredi. GUIDA ALL’ASCOLTO