Terribile delitto nel salernitano, a Giffoni Valle Piana, dove, secondo le indagini dei carabinieri, moglie e due dei tre figli, di cui uno minorenne, hanno ucciso e poi occultato il corpo del 43enne Ciro Palmeri.

La vittima e’ stata colpita in modo cruento dalla moglie e dai figli nel corso di una lite, il tutto davanti ad un altro figlio della coppia di soli 11 anni.

Era stata proprio la moglie, Monica Milite, 18 giorni fa a recarsi in caserma per denunciare la scomparsa del marito Ciro Palmieri, 43 anni, panettiere, ma le prove, tra cui filmati di telecamere di videosorveglianza, non lasciano dubbi ed incastrano i tre familiari.

Monica Milite, assieme a due dei tre figli, Massimiliano Palmieri di 20 anni e un altro figlio di 15 anni, ha ucciso a coltellate Ciro Palmieri. Nel video si vede l’uomo colpito anche mentre era riverso a terra ormai privo di vita.

Secondo quanto reso noto dalle procure ordinaria e per i minorenni di Salerno, l’impianto di videosorveglianza rileva che «la vis omicida non cessava neanche dopo il decesso di Palmieri, poichè le immagini hanno ripreso la successiva amputazione di una gamba dell’uomo, poi infilato in un sacco di plastica per l’occultamento».

La scomparsa di Ciro Palmeri risale al 29 luglio, il corpo è stato ritrovato ieri in un dirupo. Secondo quanto riportato dal Tg1 di ieri, l’uomo sarebbe stato denunciato dalla moglie per maltrattamenti sette anni fa.

La donna e i due figli sono da ieri in stato di fermo d’indiziato di delitto, in quanto ritenuti responsabili di omicidio volontario aggravato, anche dalla crudeltà dell’azione, e di occultamento di cadavere.

Crediti foto frame da video YouTube

TAG:
Ciro Palmeri Famiglia ucciso

ultimo aggiornamento: 20-08-2022


Russia, sospeso per 3 giorni il trasporto del gas all’Europa. E il prezzo si impenna a +9%

Davide Bonolis, figlio di Paolo e Sonia Bruganelli, giocherà nella Triestina Calcio (VIDEO)