L’uomo costringeva la moglie a subire rapporti sessuali non consenzienti con lui e con altre persone conosciute sul web

Violenza sessuale di gruppo e maltrattamenti in famiglia, questa l’accusa formulata dal commissariato di Pontedera (Pisa) nei confronti di una guardia giurata della Valdera che è finita in manette.

L’uomo costringeva la moglie a fare sesso contro la sua volontà con lui ed altre persone conosciute tramite siti Internet d’incontri a cui l’aveva iscritta senza la sua volontà.

La donna ha  presentato denuncia descrivendo nei dettagli le vessazioni e le umiliazioni subite dal marito. In alcuni casi era usata anche anche violenza fisica contro di lei. Numerose le prove raccolte a testimonianza della veridicità di quanto dichiarato dalla donna.

L’uomo si trova ora in carcere.  Gli sono state sequestrate due pistole e sei fucili da caccia legalmente detenuti, ma anche numerose munizioni, di cui una parte giudicata eccessiva rispetto ai limiti imposti dalla legge. Questo ha aggravato la sua posizione con ulteriore denuncia.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Lettonia, paramedico gay bruciato vivo

Prof in pensione mette in vendita l’auto per difficoltà economiche, gli ex alunni la comprano e gliela riconsegnano a sorpresa: una splendida storia che sta facendo il giro del mondo