Pio e Amedeo sono stati aggrediti da una buona parte di polemiche in seguito al monologo sul politically correct che hanno recitato a “Felicissima sera”. Nel monologo il duo comico ha insistito nel far capire come le parole definite offensivel, quali ne*ro, fr**io, eb*eo e ricc**one, non lo sono se prive dell’intenzione di esserlo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da IPSE DIXIT (@ipsedixit___)

Questo, come prevedibile, ha smosso una serie infinita di polemiche, anche VIP, veicolate in un unico senso: nessuno può decidere cosa sia offensivo per qualcun altro e nessuno può decidere cosa possa dare fastidio o meno al destinatario di quelle parole e che siano le vittime, ossia, coloro che subiscono, a stabilire perciò cosa sia discriminatorio o meno.

Dopo quasi una settimana dalla messa in onda, e dopo che il ciclone Pio e Amedeo ha quasi cessato di monopolizzare media e social network, i diretti interessati sono tornati sui loro profili per replicare alle accuse subite. In sostanza, i comici pugliesi, accusano quanti non abbiano voluto capire il senso delle loro parole di aver voluto rigirare il tutto ad una mera querelle politica e di volere ignorare volutamente il significato dell’intervento.

Ecco di seguito il lungo post con cui Pio e Amedeo tengono a mettere l’ennesimo punto alla vicenda. basterà?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pio e Amedeo (@pioeamedeo83)

Si attendono risposte. 

 

Segui OA Plus su Instagram

Metti “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Iscriviti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Matteo Rasero/LaPresse

TAG:
Felicissima sera LGBT nword Pio e Amedeo

ultimo aggiornamento: 04-05-2021


Il discorso di Fedez al 1 maggio e la nostra distanza con gli USA

Paola Turci è ancora fidanzata con Francesca Pascale, ex di Berlusconi? “Se mi piace una donna, sto con una donna” ribadisce la cantante