Terribile storia di abusi e maltrattamenti in famiglia, ragazzina di 13 anni fatta prostituire con clienti anziani

Secondo quanto emerso dall’indagine partita un anno fa, una 13enne ed i suoi fratellini di uno e due anni, venivano continuamente maltrattati dai genitori. I bambini venivano picchiati, anche frustati ed intimati con minacce tipo: “ti ammazzo, ti brucio gli occhi“. E’ quanto accaduto a Vercelli, in una famiglia di etnia rom, a cui sono stati tolti i figli per metterli in sicurezza. I genitori, lui 39 anni, lei 40, sono stati entrambi arrestati con l’accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati. In particolar modo, gli investigatori hanno accertato anche, che la ragazzina di 13 anni, veniva regolarmente venduta dai genitori a clienti anziani per fare sesso con loro.

Si trattava di pochi soldi, tra i 20 e i 50 euro, oppure la ragazzina veniva offerta agli anziani anche in cambio di droga. I due clienti abituali sono un sessantottenne incensurato e un sessantasettenne con precedenti per reati sessuali, anche loro finiti in manette. Vi è anche un quinto indagato, il quale si è visto notificare l’obbligo di dimora.

Violenza sessuale aggravata, sfruttamento della prostituzione minorile e maltrattamenti in famiglia, questi i capi d’accusa mossi dalla procura vercellese e in seconda battuta da quella torinese, agli indagati. Una terribile squallida storia di abusi e maltrattamenti su minori, due dei quali di uno e due anni.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

 


Uomini e Donne Vip, si farà? Ecco secondo Nuovo Tv chi potrebbe condurlo. Partito anche il toto-nomi dei papabili tronisti

Trappola mortale diabolica: finisce nel fiume con l’auto coppia di fidanzati, Romina muore annegata. Gli inquirenti arrestano l’uomo: “Si è lanciato apposta nel fiume per uccidere la fidanzata”