Su tutti gli Store fisici e digitali è in pre-order “Tutto l’amore che conta davvero”, un imperdibile cofanetto che raccoglie il patrimonio musicale di Mango, a quasi cinque anni dalla sua scomparsa.

Il cofanetto, in uscita venerdì 15 novembre per Warner Music Italy, è suddiviso in tre raccolte tematiche. Contiene registrazioni live mai pubblicate prima ed è disponibile in 3 formati: deluxe edition (4CD), light edition (3CD) e vinile (LP). Dal 1° novembre è in rotazione radio il singolo “Forse che sì, forse che no” in duetto con Lucio Dalla, testimonianza di un emozionante incontro artistico, che anticipa l’uscita del cofanetto. Il brano è estratto dall’album di Mango “Ti porto in Africa” del 2004, che verrà recensito da OA PLUS nella relativa sezione il 12 novembre, giorno in cui il suo alter ego femminile (Mietta) soffierà su 50 candeline.

Alla realizzazione del progetto hanno partecipato in prima persona la moglie Laura Valente e i figli Angelina e Filippo Mango, Arturo Bertusi in veste di art director e curatore editoriale della pubblicazione e Lorenzo Cazzaniga, storico ingegnere del suono.  “L’esigenza, dopo 5 anni di silenzio discografico, è stata quella di creare un compendio del patrimonio musicale e letterario lasciato da Pino, tentando di dare nuova linfa, oltre che agli innumerevoli grandi successi, anche ai suoi tesori nascosti, agli incontri musicali più riusciti e alla sua straordinaria attitudine live, propria del grande cantante e dell’uomo sensibile e autentico che era” dichiara Laura Valente.

MANGO DAY

In più Warner Chappell Music, in collaborazione con Disincanto, presenta per il 19 novembre una giornata dedicata a Mango all’interno della Milano Music Week 2019. Nel quinto anniversario della scomparsa di Mango, la Milano Music Week sarà un’occasione per ricordare l’artista di Lagonegro, celebrare il suo talento unico e sfaccettato e avvicinare al suo mondo musicale e letterario un pubblico nuovo e sempre più ampio. Infatti, martedì 19 novembre a Milano si terrà la giornata “Tutto l’amore che conta davvero”, dall’omonimo titolo dello speciale cofanetto.

Oltre che un’affettuosa e sentita celebrazione dell’artista, l’evento intende essere il primo di una serie di momenti che invitano il pubblico alla riscoperta dell’opera di Mango e ne promuovono la divulgazione anche fra le generazioni dei più giovani. Con una voce e una sensibilità artistica uniche nel panorama della canzone italiana, Mango è uno dei tra i talenti più originali e poliedrici mai espressi dal nostro Paese. In quasi 40 anni di carriera, attraverso 22 album (6 milioni di copie vendute nel mondo) e un’infinità di concerti, l’artista lucano ha inanellato una serie di successi, da “Oro” a “Lei verrà”, da “Bella d’estate” a “Come Monna Lisa”, da “Mediterraneo” a “La rondine” – tanto per citare i più celebri – che sono entrati di diritto nella nostra cultura.

Un cammino, il suo, al fianco di suo fratello Armando Mango, che ha co-firmato prima degli anni 2000 gran parte del suo repertorio, e costellato di incontri speciali, da Mogol a Mara Maionchi e Alberto Salerno, e poi Maurizio Fabrizio, Pasquale Panella, Mietta, Loredana Bertè, Lucio Dalla, Franco Battiato, Claudio Baglioni e tanti altri che, per brevi o lunghi tratti, lo hanno affiancato nel suo cammino d’autore, regalando stimoli e declinazioni nuovi alla sua creatività sempre curiosa e divisa fra slanci sperimentali e amore per la melodia. Una passione che, superando i confini dello spartito, ha trovato espressione anche nella poesia, come rivelano i 152 componimenti di assoluta purezza e oggettivo valore letterario recentemente raccolti in un libro.

 

L’eventsi svolgerà in due momenti diversi, uno didattico e uno artistico.

MATTINATA

Il primo appuntamento, fissato nella mattinata del 19 novembre, sarà indirizzato agli studenti universitari e delle scuole superiori di Milano. Grazie al sostegno attivo del Provveditorato e del Comune di Milano, l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano ospiterà un migliaio di ragazzi che potranno assistere ad una vera e propria lezione su Mango, la sua tecnica vocale, l’originalità della sua ricerca e la sua poetica. Il tutto affidato agli interventi di Laura Valente, moglie di Mango, MogolMauro Paoluzzi e il professor Maurizio Corbella, docente di “culture e pratiche musicali nell’età dei mass-media” alla Statale di Milano. Contributi audio e video aggiungeranno ulteriore valore didattico e formativo all’incontro.

SERATA

Il secondo e conclusivo appuntamento dedicato a Mango si terrà nella serata del 19 novembre al Teatro dell’Arte della Triennale. All’evento, aperto al pubblico e affidato alla conduzione di Luca De Gennaro, curatore della Milano Music Week e Vice Presidente Talent & Music diViacom International Media Networks, e di Laura Valente, parteciperanno amici e grandi artisti. Con la regia di Vanessa Korn e la direzione artistica di Stefano Senardi, durante la serata offriranno il loro personalissimo tributo a Mango: Giorgia, Eugenio Finardi, Kataklò Athletic Dance Theatre, I Tarantolati di Tricarico, Mogol, Alberto Salerno, Mara Maionchi, Marta Cagnola e altri amici. La serata vedrà anche la consegna di un riconoscimento SIAE per l’opera e l’eredità artistica lasciata da Mango alle nuove generazioni.

https://www.instagram.com/p/B4NOaA5lC5h/?utm_source=ig_web_copy_link

CLICCA QUI PER METTERE “MI PIACE” AL MIO BLOG HIT NON HIT
CLICCA QUI PER METTERE “MI PIACE” ALLA NOSTRA PAGINA OA PLUS
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO GRUPPO OA PLUS
CLICCA QUI PER METTERE “MI PIACE” ALLA PAGINA UFFICIALE DI MANGO

Sanremo 2020. Tecla Insolia: da Sanremo Young alle Nuove Proposte del Festival. Firma per il primo album

Musica Italiana, Recensioni. Il romanzo sonoro di Blumosso sull’amore