Succede. Succede e basta. Questo non era proprio il momento giusto, ma in certi casi nessun momento lo sarebbe stato. Da lunedì mi devo fermare per affrontare un problema di salute. Ve lo dico personalmente per rassicurarvi e per non creare allarmismi inutili”.

Con queste parole, lo scorso 20 settembre, Emma Marrone annuncia ai suoi fan che ha bisogno di prendersi una pausa per problemi di salute. Problemi di salute che la portano a stoppare i live e a disertare un impegno importante come il concerto di Radio Italia a Malta: “Per questo motivo non sarò presente a Malta per il concerto di RadioItalia che ringrazio per l’immediata comprensione. Inutile dirvi l’immenso dispiacere che provo per tutti quei ragazzi che hanno speso dei soldi in voli aerei e alberghi per venire fino a Malta per sostenermi: Non avete idea di quanto mi sarebbe piaciuto essere su quel palco e cantare per tutti voi”. Il post su Instagram si chiude con parole di speranza e positività: “Vi prometto che tornerò più forte di prima! Ci sono troppe cose belle da vivere insieme. Adesso chiudo i conti una volta per tutte con questa storia e poi torno da voi. Grazie e state sereni davvero…Andrà tutto bene!”.

Emma non scende nei particolari e non specifica di cosa si tratti. Nel suo messaggio social non accenna alla parola tumore, ma il sospetto è proprio quello perché purtroppo è già successo. Nel 2011, infatti, le venne diagnosticato un cancro all’utero e in molti sono convinti che la cantante 35enne stia affrontando una nuova battaglia contro lo stesso male.

https://www.instagram.com/p/B2oCUWNC_6j/?utm_source=ig_web_copy_link

La lotta di Emma Marrone contro il cancro comincia circa 10 anni fa, poco prima di entrare nella scuola più famosa d’Italia, quella di Amici di Maria De Filippi, che la farà conoscere al grande pubblico e diventare una delle star della musica italiana. Proprio in questi giorni ricorre il decimo anniversario di quel giorno tanto importante quanto per lei speciale. Era infatti il 26 settembre del 2009 quando Maria De Filippi la presentò per la prima volta al grande pubblico.

Emmanuela Marrone, così si chiama all’anagrafe, all’epoca non rende pubblico il suo stato di salute. Questo perché vuole farsi conoscere solo ed esclusivamente per il suo talento, per la sua passione e per la sua grande voglia di fare musica. Ovviamente ce la farà e dopo il primo singolo, intitolato “Calore”, riesce a firmare un contratto con l’etichetta discografica Universal Music Group. L’anno dopo è già in gara al Festival di Sanremo, tra i big, con il brano Arriverà in coppia con la band del momento, i Modà. Seconda classificata, al Festival della Canzone Italiana ci tornerà anche l’anno seguente, questa volta vincendo grazie a Non è l’inferno, scritta per lei da Francesco Kekko Silvestre.

Nel frattempo l’interprete salentina fa outing sul suo stato di salute, confessando ai suoi sempre più numerosi sostenitori di esser stata operata d’urgenza. Si, Emma ha rischiato la vita e prima di entrare in sala operatoria firma il consenso per la donazione degli organi. Fortunatamente l’intervento va benissimo e il male sembra sconfitto. Poco tempo dopo, però, è necessaria una seconda operazione. La Marrone continua la sua lotta con forza, senza sosta e senza mai arrendersi: “È più facile che mi troviate in un centro medico che in una Spa”, commentava ironica per sdrammatizzare e non allarmare.

Chiacchieratissima dal gossip per la relazione dell’ex fidanzato Stefano De Martino (conosciuto ad Amici) con Belen Rodriguez e per la sua storia d’amore con l’attore Marco Bocci, la Marrone continua a fare musica e a sperimentare. Nel 2014, cantando La mia città, partecipa anche All’Eurovision Song Contest e l’anno seguente pubblica Amami, singolo che per la prima volta è composto interamente da lei. La canzone viene certificata platino e in qualche modo consacra la sua carriera, designandola come l’erede artistica di Gianna Nannini.

Dopo la pubblicazione di 5 album (A me piace così, Sarò Libera, Schiena, Adesso e Essere Qui), Emma corona dieci anni di successo con il lancio di Io sono bella, singolo scritto per lei nientepopodimeno che da Vasco Rossi con Gaetano Curreri degli Stadio, Gerardo Pulli e Piero Romitelli con la produzione di Dario Faini “Dardust”. Un momento magico per Emma che, oltre a festeggiare il decennale di carriera, realizza il sogno di cantare un brano firmato dal grande Vasco, uno dei suoi miti. Sogno che viene bruscamente interrotto dalla realtà, che decide di allontanarla forzatamente dalla musica.

Tanti colleghi e personaggi dello spettacolo, appresa la notizia del suo ricovero, le hanno rivolto un pensiero, messaggi di incoraggiamento e tante dimostrazioni di affetto e stima. Ma, ovviamente, non sono mancate le incursioni degli haters del web che nemmeno questa volta hanno perso l’occasione di fare la cosa giusta e stare fermi con le dita sulla tastiera. Non fa scalpore che gli attacchi provengano in larga parte dai “fans” di Matteo Salvini.

“Emma Marrone impegnata a combattere la malattia forse ora non avrà tempo per insultare Salvini”, “È ritornato? Ognuno ha quello che si merita CAMIONISTA” e ancora “Questa stupida ragazzotta ha creduto di mettersi in vista insultando Salvini nei suoi concerti, probabilmente si è attirata addosso gli accidenti di tante persone e qualche accidente è andato a segno… ben le sta. Nella prossima vita impara a tacere e a non fare politica, che non è il suo mestiere. Che sia malata non me ne frega proprio niente, anzi, ripeto, ben le sta”. Questi sono solo alcuni dei messaggi scritti e postati sulla pagina Instragram della cantante. A quanto pare gli incredibili insulti hanno colpito anche il capo della Lega, che ha dichiarato: “Mi piacciono le canzoni di Emma Marrone andrei ad un suo concerto, a prescindere dalle idee. Anzi, le faccio un grosso in bocca al lupo. Le manderò un mazzo di fiori”.

Tanto amata quanto criticata, Emma Marrone è sicuramente un’artista e un personaggio che divide, ma che non può dividere anche come persona. Perché? Perché come persona con il passare del tempo è riuscita a conquistare tutti con la sua umanità e con la sua forza d’animo. Ma anche con la sua schiettezza, con il suo modo di affrontare tutto di petto, con la sua immensa passione per la musica e per la vita. Ha davvero lasciato un segno Emma, e adesso si sente la sua mancanza. Per questo le auguriamo di tornare il prima possibile a dividere e unire ancora.

Intanto, sempre dal suo profilo Instagram, dopo giorni di grande apprensione la cantante di Io sono bella (che ha ormai superato il milione di visualizzazione) ha finalmente rotto il silenzio. La bella notizia che tutti stavamo aspettando è giunta: è andato tutto bene. Un lungo messaggio, che così inizia: “Ho finalmente tolto questo braccialetto ma lo conserverò per sempre, è stata dura…ma è andata! Ho bisogno del tempo necessario per recuperare le forze ma credetemi non vedo l’ora di tornare da tutti voi, e lo farò al più presto”.

https://www.instagram.com/p/B28wNHfHNXg/

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo


Musica Italiana, Nuove Uscite. Achille Lauro diventa dance e torna al “1990”

Musica Italiana, Nuove Uscite. La tromba di Fabrizio Bosso nel nuovo singolo jazz-funk di Andrea Dessì: “Tamba”