“Ho sentito chiaramente voci femminili concitate e poi di botto il silenzio assoluto”, la terribile dichiarazione di una commerciante della zona

E’ accaduto nel pomeriggio di ieri a Brugherio (Monza e Brianza), una terribile caduta di 11 metri dove ha perso la vita una ragazza di 22 anni al quinto mese di gravidanza. I soccorritori del 118 giunti a tutta velocità in viale De Portici non hanno potuto che constatare il decesso della giovane di origine egiziana. Sul luogo sono giunti anche i carabinieri che hanno avviato un’indagine per capire cosa sia successo alla ragazza.

In particolar modo si cerca di capire se la 22enne era da sola in casa. Resta il dubbio che possa essere stata indotta a commettere il gesto disperato, e quindi che possa profilarsi il reato di istigazione al suicidio. Alcuni testimoni difatti, raccontano di una lite con toni molto accesi che si sarebbe sentita poco prima dell’accaduto.

Sono escluse responsabilità da parte dei familiari della ragazza, mentre invece gli interrogatori dei carabinieri si sono concentrati per tutta la notte sui familiari del marito, per far luce sul perché la 22enne abbia fatto un volo mortale dal secondo piano del complesso edilizio Edilnord. Secondo la testimonianza di una commerciante, si sarebbero sentite più voci femminili concitate provenire dall’appartamento “e poi di botto il silenzio assoluto. Ma sono passati almeno 4 minuti prima che una donna gridasse ‘si è buttata’. Una sorella della vittima, bloccata dietro al nastro rosso e bianco dei rilievi, con voce disperata, ripeteva che sua sorella non si sarebbe mai buttata di proposito.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

TAG:
Brugherio incinta istigazione al suicidio morta

ultimo aggiornamento: 28-06-2022


In arrivo multe salate per chi non accetta pagamenti col Pos

Agrigento, cerca di scassinare distributore di merendine ma rimane ferito: ladro muore dissanguato nel corridoio della scuola