Arrestato un 27enne con l’accusa di tentato omicidio aggravato da futili motivi

Arrestato un 27enne della provincia lecchese con l’accusa di tentato omicidio aggravato da futili motivi, porto di oggetti atti a offendere e detenzione abusiva di munizioni. L’aggressione ai danni di un ragazzino 15enne si è consumata il pomeriggio del 16 agosto, davanti ad un centro commerciale di Busnago, nel Milanese, il tutto ripreso dalle telecamere di videosorveglianza.

Le telecamere hanno riscontrato una lite tra i due, che sono poi passati a calci e pugni, il tutto davanti alla gente che passava di li. A quanto pare i due non si conoscevano e secondo quanto riportato dal TGCOM 24, il ragazzino si era indispettito per le lunghe occhiate ricevute dal 27enne.

Purtroppo però non si è concluso tutto con una ‘scazzottata’, difatti il 27enne ha estratto un coltello a serramanico, che poi gli verrà trovato nell’elastico dei boxer dai carabinieri, ed ha colpito il ragazzino all’addome, che, ferito, si è rifugiato all’interno della sala giochi e si è accasciato a terra.

E li è stato difatti trovato e soccorso e accompagnato in codice rosso all’ospedale San Gerardo di Monza dove è stato sottoposto a delicato intervento chirurgico e trasferito in terapia intensiva. Il 27enne è fuggito ma è stato rintracciato e arrestato mentre rincasava. Il 27enne, ora in carcere a Monza, risulterebbe in cura presso il Centro Psico Sociale. Addosso gli sono state trovate oltre al coltello, anche due dosi di cocaina da circa 0.5 grammi l’una. Inoltre, in casa deteneva senza autorizzazione due cartucce per pistola una cal. 7.65 e l’altra 9X21.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock

 

 

 

TAG:
accoltellato Busnago milano

ultimo aggiornamento: 23-08-2022


Repubblica Ceca, fiume Elba in secca: riemergono le “pietre della fame”

Raffaella Fico al settimanale VERO: “Voglio tornare al GFVip”