Daniela Multari ha confessato l’omicidio della madre fornendo un movente shock ancora tutto da verificare

Daniela Multari, la 48enne rea confessa macchiatasi il 7 luglio scorso del terribile omicidio della madre 80enne Maria Teresa Maurella, nella sua abitazione a San Benedetto del Tronto, era stata trovata in strada in condizioni anomale: presentava delle ferite, ma soprattutto era sporca di sangue non suo, il sangue appunto di sua madre ed indossava solo un paio di pantaloncini e reggiseno.

La donna, deve restare ricoverata in regime di “custodia provvisoria” presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Madonna del Soccorso. “Ho ucciso io mia madre, era in un giro di pedofili con altre persone“, ha dichiarato, ma nei suoi confronti la Procura di Ascoli ha disposto una perizia psichiatrica in quanto da tempo manifestava dei comportamenti strani.

Daniela Multari ha ucciso la madre prima prendendola a calci e pugni e poi infierendo sul suo corpo con un oggetto appuntito che non è ancora stato trovato. La Multari era capace di intendere e di volere quando si è accanita sulla povera madre provocandone la morte? I periti oltre a rispondere a questa domanda, dovranno verificare anche se la donna sia socialmente pericolosa.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock


11 Luglio 1982, mondiali di Spagna. 40 anni fa il trionfo di Madrid

Battiti Live, seconda puntata: ecco gli ospiti che si esibiranno questa sera su Italia 1