J-Ax confessa di avere avuto il Covid e approfitta, attraverso un discorso fatto sui social, per condannare l’operato del Governo e dell’Europa sulle vaccinazioni. Il rapper milanese, dettosi privilegiato per essere uscito indenne dalla malattia, ha raccontato di avere passato uno dei periodi più brutti della sua vita, di essere stato veramente male e di avere avuto paura di poter morire e lasciare il figlio orfano.

A proposito di questo, J-Ax ha deciso di sfogare la rabbia contro lo Stato reo, a suo dire, di abbandonare i propri cittadini nel momento del bisogno e reo di non avere la capacità di gestire un’emergenza pubblica. Parla di fallimento politico quando paragona le dosi di vaccini che ogni giorno iniettano in America a fronte delle nostre.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial)

“I morti della prima ondata li ha fatti il Covid, questi, li ha fatti la vostra coscienza. Di chi è la colpa? Non c’è più tempo per sbagliare, solo agire”, chiosa J-Ax.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 

 

Crediti Foto: j.axofficial/Instagram

TAG:
covid Governo J AX Vaccini

ultimo aggiornamento: 09-04-2021


Coronavirus, Sardegna e Sicilia isole Covid-free: i presidenti scrivono a Draghi

Cinque regioni verso l’arancione da lunedì, ma altrettante rischiano di rimanere rosse. Draghi: “Per le riaperture ancora nessuna data certa”