A Baghdad, capitale dell’Iraq, questa mattina si è consumato l’attacco kamikaze più grave dal giugno 2019. Le autorità irachene fanno sapere che due suicidi si sono fatti esplodere causando 35 morti e 80 feriti. L’attacco kamikaze è avvenuto a piazza Tayyaran, dove nel 208 un altro uomo si era fatto saltare in aria uccidendo 31 persone.

Subito, le autorità additano l’Isis di essere dietro al duplice attentato, anche se era stata dichiarata sconfitta nel Paese 4 anni fa. il direttore della protezione civile, il generale Kazem Selman, ha negato rivendicazioni fatte finora da organizzazioni terroristiche, ma che “ricorda per modalità ed esecuzione quelli compiuti dall’Isis”.

Il primo dei due kamikaze si è fatto esplodere su un lato della, dove sorge un vasto e affollato mercato popolare. Non abbiamo filmati di questa prima esplosione. Il secondo attentatore invece, identificato dagli agenti di polizia, è scappato su un lato della piazza, in direzione di Bab Sharq, e quando è stato fermato, con una decina di persone tra agenti e civili che lo bloccavano a terra, ha azionato la cintura esplosiva. I video dei passanti mostrano i corpi dilaniati, esanimi a terra. Si sentono poi urla e spari di armi da fuoco.

Il Papa, che ha previsto un viaggio in Iraq a inizio marzo, ha scritto, tramite il cardinale Parolin una lettera al presidente iracheno, mostrandosi profondamente rattristato per l’attacco.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Foto: LaPresse

TAG:
attentato iraq

ultimo aggiornamento: 22-01-2021


Schwarzenegger, vaccino in auto e appello: “Fate come me se volete vivere”

Viaggi, no a quelli non essenziali. Test e quarantena per chi proviene dalle aree a rischio